Peugeot torna a Le Mans con un V6 ibrido da 952 cavalli

Peugeot torna a Le Mans con un V6 ibrido da 952 cavalli
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Peugeot ha annunciato un ritorno in grande stile alla 24 Ore di Le Mans (il 2022 sarà l'anno giusto). La casa automobilistica tedesca ha intenzione di stupire tutti attraverso un fenomenale e moderno V6 ibrido da 2,6 litri capace di scatenare una furia senza uguali.

L'unità termica, denominata "HYBRID4 500KW" dalla divisione Peugeot Sport, sarà disposto in posizione centrale, avrà una cilindrata di 2,6 litri e farà uso di una coppia di turbocompressori per una potenza di 680 cavalli. Fin qui saremmo davanti a numeri già eccellenti, ma il supplemento fornito da un propulsore elettrico installato sull'asse frontale e funzionante tramite una batteria a 900 V, aggiunge altri 272 cavalli all'equazione.

L'output complessivo ammonta pertanto a 952 cavalli di potenza, anche se le regolamentazioni per la classe hypercar limitano il bolide a 680 cavalli. All'atto pratico la vettura Peugeot verrà limitata a tale figura, ma una volta che la batteria si sarà esaurita l'unità termica sarà libera di scatenarsi e di tornare ad erogare 680 cavalli.

Molto interessante il fatto che il motore elettrico potrà essere utilizzato esclusivamente in pitlane a velocità non superiori ai 120 km/h. In tale configurazione la monoposto godrà di trazione posteriore durante le curve a bassa velocità, ma poi sfrutterà quella integrale sui lunghi rettilinei e all'interno dei curvoni veloci. Anche in questo caso, quando la batteria si scarica il motore a combustione interna può arrivare a 700 cavalli alla fine del rettilineo grazie all'unità elettrica che prende le funzioni di alternatore a 15 kW.

Tutto molto strano e borderline insomma, ma i regolatori, per evitare aree grigie, pretenderanno di installare una serie di sensori sulle macchine che Peugeot Sport porterà alla 24 Ore di Le Mans: la FIA monitorerà in tempo reale ogni statistica istantanea su tutte e quattro le ruote.

Nonostante ciò il team Peugeot ha insistito per portare avanti la propria visione:"Inizialmente abbiamo considerato un solo turbo, ma ci avrebbe impedito di ottenere il nostro obiettivo per il centro di gravità. Un blocco twin-turbo V6 offre il miglior compromesso tra tecnologia, peso, disposizione, unità ausiliarie, affidabilità e performance."

Dal nostro canto non vediamo l'ora di poter assistere alle performance della macchina, ma in chiusura vogliamo mostrarvi una vettura stradale che per la casa francese rappresenta un vero e proprio record in termini di potenza omologata: ecco l'imminente Peugeot 508 PSE.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1
Peugeot torna a Le Mans con un V6 ibrido da 952 cavalli