Peugeot cambia il logo: ecco il nuovo e accattivante design

Peugeot cambia il logo: ecco il nuovo e accattivante design
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L'attuale rivoluzione interna al mondo automotive, che consiste in un rapido passaggio dall'alimentazione tradizionale a quella elettrica, porterà in dote anche dei grossi cambiamenti in termini di linguaggio di comunicazione.

Peugeot chiaramente non si è fatta trovare impreparata a questi scossoni del mercato e, oltre ad aver lanciato vari modelli BEV e a stare sviluppando numerose nuove vetture a zero emissioni, ha ben pensato di cambiare il proprio logo per i prossimi anni.

Quello attuale è un periodo molto particolare per la casa automobilistica francese, anche perché il Gruppo PSA si è appena fuso con quello FCA per dar vita al quarto colosso automobilistico al mondo in termini di volumi di vendita: Stellantis. Con ogni probabilità ciò causerà uno slittamento verso l'alto dell'offerta Peugeot, che si focalizzerà sui prodotti più in alto nella gamma incrementando qualità effettiva e percepita.

Tale "shift" non poteva non essere accompagnato da un aggiornamento estetico, il quale ha portato alla luce il logo visibile in fondo alla pagina. Il nuovo design del marchio, l'undicesimo dall'inizio della sua storia, è meno minimale di quanto ci sarebbe potuti aspettare (in questo senso General Motors è stata radicale) e va senza alcun dubbio a richiamare il design in vigore tra il 1960 e il 1965. A dominare sono il bianco e nero, con la scritta "PEUGEOT" realizzata a caratteri netti e puliti, mentre al centro dello scudo spicca la testa del leone in tutta la sua fierezza. Il brand ha deciso di ammodernare anche il sito ufficiale, che adesso dovrebbe essere più semplice, intuitivo ed immersivo. Il processo di vendita online è stato quindi descritto come "più fluido".

A ogni modo, il nuovo logo interesserà quasi ogni tipo di materiale pubblicitario, le decorazioni degli edifici proprietari e ovviamente i badge dei modelli Peugeot a partire dalla prossima generazione della Peugeot 308.

Nel frattempo gli ingegneri interni hanno ultimato i lavori sulla promettente 508 PSE: la berlina ibrida sarà estremamente potente, ma costerà più della BMW M3. In chiusura, a testimoniare la bontà dei modelli a zero emissioni del brand c'è la nuova e-208, che attraverso la sua piattaforma permetterà di sviluppare tanti altri modelli Stellantis.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
2
PeugeotPeugeotPeugeotPeugeot