Peugeot 508 PSE ibrida al debutto: costa più della BMW M3

Peugeot 508 PSE ibrida al debutto: costa più della BMW M3
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Quando alcuni mesi fa Peugeot ha annunciato la sua rapidissima 508 PSE PHEV in molti sono rimasti sorpresi dall'output che la berlina sportiva francese riusciva a mettere in campo: all'atto pratico è una delle Peugeot più potenti di sempre.

La vettura ibrida combina un interessante quattro cilindri turbocompresso da 1,6 litri con due motori elettrici, per un totale di 360 cavalli di potenza e 520 Nm di coppia scaricati verso tutte e quattro le ruote attraverso un cambio automatico a otto rapporti. Secondo il produttore stesso, la macchina riesce a scattare da 0 a 100 km/h in 5,2 secondi e a raggiungere i 250 km/h di velocità massima.

Adesso abbiamo finalmente potuto carpire il prezzo del modello, poiché Peugeot ha appena aperto i preordini per i cittadini tedeschi: lo scalino d'ingresso è stato fissato a 66.640 euro tasse incluse, mentre la variante station wagon non costa meno di 67.940 euro. Giusto per fare una comparativa con una macchina rivale dello stesso segmento, la BMW M340i xDrive mette sull'asfalto 369 cavalli di potenza, va da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi e parte da 63.000 euro.

Insomma, la berlina sportiva della casa di Monaco di Baviera si vede ora insidiare da un'agguerrita concorrente, che impiega un pacco batterie da 11,5 kWh per aggiungere 42 chilometri di range a zero emissioni. L'unità si può ricaricare in meno di due ore con wallbox standard da 7 kW.

Costruita presso lo stabilimento francese di Mulhouse, la 508 PSE gode di un body kit esclusivo con un paraurti anteriore rivisto, una griglia ritoccata, minigonne più accattivanti e un diffusori performante. Di serie sono i cerchi da 20 pollici, mentre per la verniciatura si può optare per Selenium Grey, Nera Black e Pearl White. Dentro l'abitacolo invece notiamo un display da 10 pollici per l'infotainment, il sistema i-cockpit, un head-up display, un sistema audio premium e il sedile per il conducente riscaldato massaggiante.

Per il prossimo futuro ci si attende che la casa con sede a Parigi voglia spingere ancora di più sull'elettrificazione della gamma, puntando soprattutto su modelli completamente elettrici. La recentissima fusione con il Gruppo FCA, la quale ha dato vita al colosso Stellantis, magari darà un'accelerata a questo processo consentendole di competere con gli eterni rivali di Volkswagen, che nel frattempo hanno già commercializzato la ottima ID.3 riscuotendo un grande successo sul suolo europeo e superando, seppur di poco, la Tesla Model 3.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1