Perchè Jason Momoa ha trasformato una Rolls Royce del 1929 in un'auto elettrica?

Perchè Jason Momoa ha trasformato una Rolls Royce del 1929 in un'auto elettrica?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Fra le passioni più note fra gli attori e le star, vi è senza dubbio quella per le auto, e un chiaro esempio è il grande Jason Momoa, noto per le sue interpretazioni in Aquaman nonché nella serie tv dei record Il Trono di Spade.

Forse Jason Momoa non può vantare l'incredibile collezione di auto di chef Gordon Ramsey, ma nel suo garage ha a disposizione alcuni pezzi rari, fra cui una storica Rolls Royce del 1929. Il buon Jason ha ben pensato di trasformare la sua opera d'arte in una vetture elettrica: sacrilegio o colpo di genio? Non siamo noi a dirlo, fatto sta che a realizzare la trasformazione è stata un'azienda specializzata proprio nella conversione di auto d'epoca in veicoli elettrici.

Si tratta nel dettaglio della Electrogenic, con sede a Kidlington, in Inghilterra, che ha appunto fatto della Rolls Royce Phantom II dell'attore, un'auto a batteria. L'auto è decisamente storica avendo quasi 100 anni (è datata 1929), ed in origine era alimentata da un motore monstre sei cilindri in linea da 7,7 litri, non paragonabile al “vergognosoW18 progettato da Volkswagen ma comunque un propulsore di quelli importanti e soprattutto rumorosi.

Nulla a che vedere con la versione attuale della stessa Phantom II, decisamente silenziosa grazie alle batterie. "Per realizzare questo progetto da sogno, dovevo trovare il partner giusto”, le parole di Jason Momoa riportate dalla BBC, aggiungendo che Electrogenic era "la soluzione perfetta".

E ancora: "Avevo bisogno di un team che apprezzasse la storia leggendaria di questa vettura, aggiornandone al tempo stesso la tecnologia”, elogiando poi la Electrogenic per "onorare le auto d'epoca", rendendole elettriche "senza perdere nulla del carattere del veicolo".

Il motore a benzina e il cambio sono stati rimossi e sostituiti da delle batterie, e Steve Drummond, numero uno di Electrogenic, ha spiegato che si è trattato di un "lavoro d'amore per tutti" all'interno dell'azienda, e che è stato "molto divertente" lavorare con Momoa nel corso di 18 mesi per "dare vita alla sua visione".

All'interno della Rolls-Royce è stato installato anche un impianto HiFi con connettività Bluetooth, e per ammirare la “creatura” bisognerà attendere l'uscita del nuovo show per Discovery+ di Jason Momoa dal titolo “On The Roam”.