Ecco perché Ducati non sta sviluppando una moto elettrica: sarà davvero così?

Ecco perché Ducati non sta sviluppando una moto elettrica: sarà davvero così?
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Fra Ducati e le moto elettriche la scintilla sembra non essere ancora scoppiata. Appena qualche anno fa sembrava che Claudio Domenicali volesse abbracciare seriamente la nuova alimentazione, ora però il CEO conferma la marcia indietro e spiega anche perché.

Lo scorso 12 aprile vi abbiamo raccontato di come Francesca Milicia, VP del settore vendite globali e Membro del Consiglio di Amministrazione, avesse detto che la tecnologia attuale non permetteva a Ducati di sviluppare prodotti elettrici che garantissero lo stesso standard qualitativo delle moto termiche, che hanno fatto grande il marchio di Borgo Panigale.

Ora Domenicali rincara la dose per certi versi: “Diciamo che al momento ciò che rende difficile sviluppare una moto elettrica ad alte prestazioni è la batteria. Per questo motivo stiamo seguendo con estrema attenzione lo sviluppo di nuove tecnologie in questo settore, cercando di capire quale tipologia di batteria possa soddisfare a pieno i nostri standard. Rispetto a 15 anni fa, c’è stata un’evoluzione incredibile, ancora oggi però le batterie al litio non garantiscono uno stoccaggio sufficiente in merito al peso, che compromette seriamente le prestazioni finali. Bisogna trovare un nuovo compromesso fra autonomia e peso.”

Le attuali batterie agli ioni di litio sono dunque state bocciate da Ducati, dobbiamo aspettarci una loro moto elettrica solo con l’arrivo di massa delle batterie a stato solido? Vedremo come si svilupperanno le cose, anche se sotto la questione potrebbe esserci anche un fattore d’immagine e di prestigio. Ducati sviluppa alcuni dei migliori motori termici del mercato, non è difficile capire perché non voglia separarsene a breve - così come gli appassionati del brand.

Aziende come Energica però, che corrono anche in Moto E, hanno da tempo dimostrato come si possano costruire moto elettriche ad alte prestazioni con le batterie al litio attuali, modelli che toccano i 240 km/h e arrivano a offrire anche 400 km di autonomia in città, oppure 230 km su ciclo misto con battery pack da 21,5 kWh. Dal punto di vista del peso, una Energica Ego porta effettivamente 50 kg in più di una Panigale V4, la potenza elettrica però è incredibile e lo 0-96 km/h può avvenire in 2,6 secondi, mentre la Panigale V4 si ferma a 3,5 secondi. Vedremo prossimamente cosa deciderà di fare Ducati… nel frattempo diteci pure la vostra sulla questione sfruttando come sempre il box commenti in basso.

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
2