Per Suzuki un settembre da incorniciare: cresce la quota di mercato in Italia

Per Suzuki un settembre da incorniciare: cresce la quota di mercato in Italia
di

Un settembre da record, quello che si è appena concluso per Suzuki Italia. Per la prima volta in assoluto nella sua storia, la società asiatica ha riportato una crescita di mercato superiore al 2%, per la precisione del 2,11%, un numero incoraggiante se si conta che a settembre 2017 si era fermata all'1,76%.

A rafforzare ulteriormente il concetto, ci pensa il fatto che Suzuki è l'unico uscito indenne dal Settembre nero del mercato automobilistico italiano, che con sole 124.976 immatricolazioni ha riportato un calo del 25,37% rispetto alle 167.469 unità dello scorso anno.

Le motivazioni sono facili da ricercare, come vi abbiamo raccontato in questa notizia, molte immatricolazioni sono state bloccate dai problemi riscontrati da alcuni produttori con i nuovi test WLTP in vigore dal 1 Settembre e che a livello europeo hanno bloccato anche giganti come Volkswagen.

Suzuki ha deciso di agire in anticipo, facendosi trovare pronta al nuovo standard e quindi proponendo agli utenti vetture già pronte che di conseguenza hanno incrementato le vendite.

Nei primi nove mesi dell'anno, Suzuki ha immatricolato 24.109 auto nel nostro paese, in aumento complessivo dell'1,59% rispetto al 2017, che a sua volta era stato un anno da record con una crescita del 37,4% a fine anno.

Quanto è interessante?
5

Scopri le migliorie offerte del Black Friday 2018: sconti e promozioni per risparmiare sui tuoi acquisti!