A Parigi parcheggiare un SUV costerà 18 euro l'ora: al referendum ha vinto il SI

A Parigi parcheggiare un SUV costerà 18 euro l'ora: al referendum ha vinto il SI
di

Le automobili stanno diventando sempre più grandi, entrano sempre più a fatica nei parcheggi, inoltre inquinano le nostre città - motivo per cui Parigi ha indetto un referendum per alzare clamorosamente il prezzo del parcheggio per queste vetture. Ecco come si è espressa la cittadinanza.

Mentre in Italia discutiamo del nuovo limite a 30 km/h nella città di Bologna, oppure della sempre più costosa Area C di Milano, a Parigi si vuole triplicare il costo del parcheggio in città per gli ingombranti SUV e non solo. Il Comune ha proposto di far pagare ben 18 euro l’ora nel centro città e 12 euro l’ora sul territorio restante. In Italia un’idea del genere avrebbe probabilmente fatto prendere il forcone a migliaia di cittadini, a Parigi invece il popolo si è espresso a favore del provvedimento.

La vittoria non è stata schiacciante come nel caso dei monopattini in sharing banditi da Parigi ma si è comunque trattato di una vittoria netta: i parigini che si sono recati alle urne (il 5,7% degli aventi diritto, circa 78.000 persone su un totale di 1,3 milioni) hanno votato SI per il 54,55%. Nonostante la bassa affluenza (strano, visto l’argomento), il provvedimento entrerà in vigore dal prossimo settembre 2024. Paradossalmente, i monopattini hanno richiamato più gente ai seggi: in quell’occasione i votanti erano stati 103.000.

Ovviamente non saranno coinvolti soltanto i SUV: la legge parla di veicoli passeggeri pesanti 1.600 kg e più. Anche le auto elettriche dovranno pagare, in questo caso però il peso può arrivare a 2.000 kg. Ovvie le dovute eccezioni, ovvero persone residenti, taxi, persone con disabilità, lavoratori del mondo sanitario e altro. Vedreste bene un provvedimento simile anche nelle grandi città italiane? Più che per fare cassa, sarebbe un’iniziativa per scoraggiare sempre più l’utilizzo dell’auto nei centri urbani...

FONTE: Motor1.com

Questo testo include collegamenti di affiliazione: se effettui un acquisto o un ordine attraverso questi collegamenti, il nostro sito potrebbe ricevere una commissione in linea con la nostra pagina etica. Le tariffe potrebbero variare dopo la pubblicazione dell'articolo.

Iscriviti a Google News Rimani aggiornato seguendoci su Google News! Seguici
Unisciti all'orda: la chat telegramper parlare di videogiochi