di

Una forte ondata di aria gelida ha investito mezza Europa nel corso degli ultimi giorni, ma a quanto pare non sono soltanto i cittadini del Vecchio Continente a dover affrontare temperature rigide così all'improvviso: dal Circolo polare artico c'è stata un'incursione la quale ha raggiunto anche gli stati USA più a sud.

La situazione ha portato certamente delle conseguenze spiacevoli, ma non ne sono mancate anche di bizzarre. Giusto per fare un esempio, il proprietario di una Volkswagen Golf ha dimostrato tutto il suo coraggio parcheggiando la vettura sotto l'enorme rimorchio di un autoarticolato.

Il video in alto, caricato pochissime ore fa su YouTube, ci ha permesso di mettere gli occhi sul peculiare accadimento, che può avere soltanto due due modi di essere elaborato: o siamo stati fregati da qualcuno in vena di scherzi, oppure l'automobilista aveva intenzione di giocare a scacchi in modo strambo.

E' ovvio che la Golf non si trova lì dov'è per trainare il rimorchio, anche perché spostare un peso di una decina di tonnellate (a vuoto) sarebbe assolutamente al di fuori della sua portata. Dal nostro canto supponiamo che l'individuo abbia voluto proteggere, almeno per quanto concerne la parte anteriore, la sua hatchback tedesca dalla tempesta di neve. Probabilmente non sapremo mai come stanno veramente le cose, ma il fatto che il parabrezza anteriore vada quasi a toccare il bordo inferiore del rimorchio ci fa particolarmente specie.

Prima di lasciarvi alle vostre faccende vogliamo restare nei pressi del produttore di veicoli di Wolfsburg per rimandarvi all'opinione del suo CEO, Herbert Diess, circa l'eventuale ingresso di Apple nel mondo automobilistico. A quanto pare la compagnia di Cupertino vuole davvero produrre e vendere autovetture, ma per il momento dobbiamo accontentarci di pure voci di corridoio. In ultimo vi consigliamo di dare un'occhiata ad un'informazione piuttosto interessante per molti automobilisti: sta per arrivare sul mercato una VW ID.3 più economica, la quale però garantirà comunque la stessa autonomia di altre varianti più costose.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
2