INFORMAZIONI SCHEDA
di

Lo sviluppo e il miglioramento dell'Autopilot da parte di Tesla stanno accelerando in un modo quasi inaspettato. In pochi mesi i proprietari delle auto elettriche californiane hanno visto l'introduzione del riconoscimento dei segnali di stop e dei semafori.

Pochi giorni dopo è arrivata poi la capacità delle EV di reagire in modo (quasi) autonomo a questi segnali fermandosi o avviando la marcia a un eventuale semaforo rosso o verde. Adesso, un video appena caricato su YouTube dal canale mouser58907, ci permette di capire meglio il funzionamento di questi nuovi update.

Come potete vedere voi stessi, il conducente ha messo in atto un'inquadratura verticale in modo tale da poter riprendere sia la strada davanti a sé sia il grande schermo touch della sua Tesla. All'inizio della ripresa la vettura si avvicina al primo semaforo, immediatamente riconosciuto a display attraverso una linea verde perpendicolare all'immagine della vettura.

Alcune centinaia di metri più avanti viene mostrato anche il comportamento al semaforo rosso: la EV lo nota a parecchi metri di distanza e comincia a decelerare dolcemente fino a fermarsi. Non appena poi il semaforo passa al verde l'auto chiede il permesso al conducente di poter ripartire (richiesta che probabilmente in futuro verrà rimossa), e un istante dopo che quest'ultimo lo ha accordato, la macchina riparte da sola riguadagnando velocità.

La scorsa settimana, quando Tesla ha cominciato a diffondere l'aggiornamento in questione, ha allegato una dichiarazione utile a chiarire alcuni aspetti:"Questo update software contiene miglioramenti alla nostra nuova funzione di Traffic Light e Stop Sign Control. Il vostro veicolo non richiederà più la conferma di proseguire al semaforo verde quando un veicolo che vi precede e non svolta. Ogni conducente è responsabile nel caso in cui non sia all'erta quando usa l'Autopilot e deve essere pronto a prendere il controllo in ogni momento."

Insomma la compagnia ha tenuto a far sapere a tutti i suoi clienti che, nonostante la sua guida autonoma lo diventi in misura sempre maggiore, non bisogna approfittare della cosa per distrarsi al volante. Questo è un invito che ci teniamo a fare anche noi. Per concludere restando a Fremont, vi rimandiamo alla nuova versione software indirizzata alle Tesla Model X e Model S: introdurrà tante migliorie, ma soprattutto una ricarica più veloce alle colonnine Supercharger V3 proprietarie del marchio.

FONTE: electrek
Quanto è interessante?
1