Organizza una gara clandestina a Shanghai nel pieno dell'epidemia: arrestato

Organizza una gara clandestina a Shanghai nel pieno dell'epidemia: arrestato
di

Un trentenne di Shanghai è stato accusato di aver organizzato una corsa clandestina aggirando le norme restrittive che impediscono i raggruppamenti. Oltre 50 veicoli si sono dati gara nel bel mezzo di una pandemia. Ora l'organizzatore dell'evento rischia moltissimo.

L'evento si è tenuto davanti al McDonald di Singapore lo scorso 28 marzo, solamente due giorni dopo che le autorità avevano approvato alcune nuove misure restrittive, inclusa quella che proibisce gli eventi con un numero di partecipanti superiori ai dieci. Secondo a The Drive, le persone che hanno partecipato alla gara clandestina sono almeno 50.

Le autorità riportano poi di un secondo evento avvenuto meno di due ore dopo la prima gara. Complessivamente sarebbero 57 i partecipanti, con la bellezza di 50 diverse auto coinvolte.

Quest'ultimo si è concluso con l'arrivo della polizia, che ha chiuso a tenaglia i veicoli in gara impedendone la fuga. Stando a The Drive le autorità procederanno per gli illeciti penali connessi alle nuove norme per prevenire la diffusione del coronavirus, e non per quelli legati alla gare automobilistiche clandestine. I capi d'accusa sono due, e l'organizzatore dell'evento rischia 6 mesi di carcere e una multa da 10.000$ per ciascuna delle due violazioni. Per il momento è in custodia in attesa del processo. Potrà uscire pagando una cauzione di 15.000$.

Le autorità stanno indagando anche sugli altri partecipanti alla gara.

FONTE: The Drive
Quanto è interessante?
4