In Olanda, una BMW i8 ha preso improvvisamente fuoco

In Olanda, una BMW i8 ha preso improvvisamente fuoco
di

Sulle pagine di Everyeye.it, si è più volte parlato di incidenti più o meno gravi dovuti all’incendiarsi delle batterie al litio ed alla necessità, da parte dei servizi d’emergenza, di aggiornarsi rispetto alle ultime pratiche di gestione degli stessi.

Questo è il caso di una BMW i8, per cui i vigili del fuoco hanno agito rapidamente ed efficacemente utilizzando una gru e una “vasca d'acqua portatile” per evitare che l'auto si trasformasse in un incendio incontrollabile.

Ma cerchiamo di capire meglio la dinamica dell’evento: secondo un post di Facebook, i pompieri hanno risposto a una chiamata d’emergenza da parte di uno showroom locale. Il problema? I dipendenti hanno notato una BMW i8 high-end che aveva iniziato a fumare all'interno del garage e hanno deciso immediatamente di spostare l'auto all'esterno e di telefonare ai servizi di emergenza. Un’ottima scelta: quando i pompieri sono arrivati sul posto, hanno trovato l’auto che già cominciava a fiammeggiare.

I vigili del fuoco hanno rapidamente immerso il BMW in un container pieno d'acqua, così da evitare che le batterie potessero riaccendersi. L'auto rimarrà sommersa per circa 24 ore prima che veicolo possa essere considerato totalmente sicuro per essere trasportato al suo definitivo luogo di riposo.

Insomma, un finale decisamente positivo per una vicenda che, se trattata in maniera erronea, avrebbe potuto rivelarsi decisamente pericolosa.

È bene ricordare che, comunque, il problema degli incendi sulle auto elettriche è sì un problema da prendere in seria considerazione, ma sempre una realtà dai numeri tutt’altro che elevati, dove la maggior parte di questi sono causati da incidenti stradali che potrebbero portare all'incendiarsi anche dei veicoli più “tradizionali”.

Quanto è interessante?
2