Ok alle nuove tariffe autostradali: aumenti solo con manutenzione e investimenti

Ok alle nuove tariffe autostradali: aumenti solo con manutenzione e investimenti
di

Le tariffe autostradali italiane stanno per subire una rivoluzione da tempo richiesta, soprattutto dalle associazioni di difesa dei consumatori. L'autorità di regolazione dei trasporti ha dato il via libera al nuovo sistema tariffario che "premia" i concessionari più virtuosi.

Cosa significa? Che le tariffe vigenti su una determinata strada dovranno essere in linea con gli investimenti sostenuti dalla società che la gestisce. Tradotto in maniera brutale, se un concessionario non effettua regolare manutenzione, non aggiorna a dovere i suoi tratti autostradali e così via, le tariffe non possono subire aumenti. Si va a pagare di più solo nel caso in cui il concessionario dimostri di aver messo a frutto gli investimenti promessi, e in ogni caso esiste un tetto massimo di spesa a tutela degli automobilisti.

Una svolta storica accolta positivamente dal Codacons, che ha commentato: "Finalmente si vincolano gli aumenti delle tariffe autostradali alla realizzazione degli interventi programmati, si introducono criteri che portano vantaggi reali agli automobilisti. La mancanza, fino a oggi, di controlli sulla messa in pratica degli investimenti rappresentava criticità a danno dei cittadini". Negativa Aiscat, l'associazione delle concessionarie autostradali, che in Italia sono attualmente 16: "Siamo molto preoccupati, è un atto che potrebbe bloccare molti cantieri, fermando tutti gli investimenti programmati nel settore autostradale".

Il ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli però è certo della strada intrapresa: "Non vogliamo bloccare alcun cantiere, qui si tratta di non ingrassare più chi promette investimenti e poi non li mette in atto. Sblocchiamo i lavori e fermiamo le mangiatoie." (Foto cover: LaPresse)

FONTE: ANSA
Quanto è interessante?
4