Da oggi in vigore l'obbligo per i seggiolini antiabbandono: cosa si rischia

Da oggi in vigore l'obbligo per i seggiolini antiabbandono: cosa si rischia
di

E' scattato alla mezzanotte di oggi, giovedì 7 Novembre, l'obbligo di montare sulle automobili i seggioli antiabbandono per i bebè. Nella normativa rientrano tutti gli automobilisti che trasportano minori di quattro anni.

Per coloro che non rispetteranno la legge, sono previste multe fino a 326 Euro ed il decurtamento di cinque punti sulla patente. Il Governo ha anche lavorato per agevolarne l'utilizzo: nel decreto fisco infatti è stato istituito un fondo che prevede un incentivo di 30 Euro sul prezzo per ciascun seggiolino acquistato.

E' però facile ipotizzare che nei primi giorni le autorità chiuderanno un occhio per una questione di buon senso, invitando però i conducenti fermati a mettersi in regola a stretto giro di calendario. Per i Poliziotti e Carabinieri inoltre potrebbe non essere facile verificare il funzionamento del dispositivo, ma il regolamento stabilisce l'uso dell'articolo 180 che prevede la consegna in ufficio del documento di conformità firmato dal costruttore. Ecco perchè, come consigliato da molti, è preferibile chiederlo già al momento dell'acquisto.

Il documento di attuazione indica che il dispositivo antiabbandono "deve essere in grado di attivarsi automaticamente ad ogni utilizzo, senza ulteriori azioni da parte del conducente", deve "dare un segnale di conferma al conducente nel momento dell’avvenuta attivazione" ed "essere in grado di attirare l’attenzione del conducente tempestivamente attraverso appositi segnali visivi e acustici o visivi e aptici, percepibili all’interno o all’esterno del veicolo".

Quanto è interessante?
5