di

Il suo nome è Silver Lightning, fulmine d’argento, ed è una moto elettrica. Non una comune e omologata, tutt’altro: parliamo di un prototipo in grado di erogare la bellezza di 1.632 CV.

Costruita appositamente per andare al di sotto della barriera dei 7 secondi sul quattro di miglio, i nostri 400 metri, la moto è finalmente riuscita nell’intento dopo anni di sviluppo e test. Un record che non è stato semplice da raggiungere, nella giornata clou di tentativi ci sono volute 7 prove per raggiungere un tempo di 6”87, davvero impressionante se pensiamo che alcune delle auto elettriche sportive più prestanti del mercato impiegano circa 10 secondi per percorrere la stessa strada.

Il traguardo è stato tagliato a 307 km/h, una velocità raggiunta dunque in 400 metri, questo grazie a un’accelerazione che porta la Silver Lightning da 0 a 100 km/h in appena 0”9, dunque siamo al di sotto del secondo. 6”87 in ogni caso non è stato il vero record del prototipo, perché il tentativo 9, con settaggi differenti, ha fermato il cronometro a 6”86, con la linea del traguardo bruciata a 314 km/h per la felicità dei 5.000 spettatori presenti sugli spalti. Come dire: missione compiuta. Ora quale sarà la prossima sfida della Silver Lightning?

Quanto è interessante?
2