La Ferrari SF90 Stradale fa incetta di record a Indianapolis: battuta la 918 Spyder

La Ferrari SF90 Stradale fa incetta di record a Indianapolis: battuta la 918 Spyder
di

La Ferrari SF90 Stradale è stato un modello di serie alquanto divisivo. Da una parte ha rotto con il passato grazie all’immissione di tre motori elettrici accanto a un V8 termico, dall’altra con queste caratteristiche ha indispettito gli appassionati più puri. Nonostante questo, per l’auto è arrivato il momento di festeggiare un nuovo record.

Grazie ai suoi quattro motori totali, la SF90 Stradale vanta la bellezza di 1.000 CV, una potenza davvero fuori dagli schemi con la quale è possibile ottenere anche un’accelerazione brutale. Fino a qualche ora fa il record dello scatto 0-96 km/h (0-60 miglia orarie) per una vettura di serie apparteneva alla Porsche 918 Spyder, che aveva coperto lo strappo in soli 2,1 secondi; adesso la Ferrari SF90 Stradale è riuscita a battere quel tempo di un decimo netto, scendendo a 2 secondi.

Durante una serie di test svolta da Car and Driver all’Indianapolis Motor Speedway l’ibrida plug-in è anche riuscita a percorrere 0-48 km/h in 0,9 secondi e lo 0-160 km/h in 4,4 secondi. Il quarto di miglio invece, i nostri 400 metri, è stato invece coperto in 9,5 secondi a una velocità massima di 238 km/h, battendo ancora una volta la Porsche 918 Spyder. Imbattuta invece la Bugatti Chiron Sport, una delle auto più veloci del mondo, capace di percorrere il quarto di miglio in 9,4 secondi a 254 km/h.

Quello dello 0-96 km/h non è il solo record portato a casa dalla vettura ibrida di Maranello: ha fissato anche il giro più veloce sul circuito di Indianapolis, facendo segnare 1:29,625 e raggiungendo una velocità massima di 281 km/h. Cliccando sul link in fonte potete vedere il video completo del giro record.

Quanto è interessante?
2