di

A oggi è probabilmente Tesla la società più avanzata in materia di motori elettrici per auto, con unità leggere, potenti e ultra efficienti. Presto però il colosso Amazon potrebbe portare nuovo pepe alla competizione con il nuovo Smart Motor System.

Sviluppato dalla Turntide Technologies, società finanziata anche da Amazon per l’appunto, questo nuovo motore elettrico si farebbe notare per via un software di controllo estremamente avanzato ed evoluto, in grado di ottimizzare l’efficienza in ogni occasione, anche in fase di surriscaldamento, redistribuendo la potenza e i giri di rotazione.

Un software che fra le altre cose è in grado di connettersi a internet per scambiare dati fra altre unità simili, così che l’intelligenza artificiale impari a ottimizzare l’efficienza con l’esperienza. Siamo dunque al confine con la fantascienza, con la differenza che si tratta di un progetto che già esiste ed è solo uno fra quelli finanziati da Amazon che pensano alla salvaguardia del pianeta.

Ricordiamo infatti che Jeff Bezos ha le mani in pasta anche in Rivian, che costruisce auto e furgoni elettrici, in Pachama, azienda che mira a ridurre le emissioni legate alla produzione di carbone, Redwood Materials, che recupera e ricicla scarti dalla produzione di batterie, Carbon Cure Technologies, che produce cemento limitando le emissioni. Tutto, o quasi, sembra dunque collegato. I motori Turntide potrebbero presto arrivare a bordo dei prodotti Rivian, anche sui furgoni che Amazon non vede l’ora di sguinzagliare in giro per il mondo a emissioni zero - con gli avveniristici propulsori che promettono di essere il 25% più efficienti degli attuali in termini di impatto ambientale.

Quanto è interessante?
2