Le nuove Tesla non avranno più i radar: la guida autonoma funzionerà con le telecamere

Le nuove Tesla non avranno più i radar: la guida autonoma funzionerà con le telecamere
INFORMAZIONI SCHEDA
di

L’approccio di Tesla alla guida autonoma è quantomai singolare. L’azienda di Elon Musk sta prendendo direzioni che nessun altro ha avuto il coraggio di seguire, pensiamo all’abbandono degli scanner Lidar, ora invece arriva l’addio ai radar.

La società ha annunciato il passaggio ufficiale alla cosiddetta “Tesla Vision”, che non prevede più l’uso dei radar sulle nuove vetture. Sono mesi che Tesla lavora a una guida autonoma in grado di appoggiarsi esclusivamente sull’utilizzo delle videocamere di bordo (sì, Tesla Vision è stata testata con la guida autonoma cittadina in versione beta), bypassando completamente i radar che attualmente il marchio californiano (come molti altri produttori automotive mondiali) monta nella parte frontale delle auto.

Ora dunque è arrivato il momento del cambio di rotta: le nuove Model 3 e Model Y costruite negli USA e in Cina non avranno più i radar. Attenzione però, perché questa transizione porterà a delle limitazioni di Autopilot: l’Autosteer, la funzione di guida autonoma in autostrada, sarà limitata a 120 km/h e non sarà più in grado di monitorare le distanze, Smart Summon e l’Emergency Lane Departure Avoidance potrebbero essere disabilitati alla consegna dell’auto (tutte funzioni che potranno essere reintegrate tramite un aggiornamento OTA).

Elon Musk è sicuro che “Tesla Vision” sarà fuori di testa, il CEO ha inoltre confermato che anche le Tesla Model S e X costruite in Cina non avranno più i radar a bordo. Riuscirà Tesla a raggiungere l’obiettivo della guida autonoma di livello 5 con il solo uso delle telecamere?

FONTE: Electrek
Quanto è interessante?
1