INFORMAZIONI SCHEDA
di

È ormai da molto tempo che BMW utilizza le proprie vetture come base di partenza per la creazione di vere e proprie opere d’arte. Le carrozzerie diventano tele bianche, pronte per essere dipinte da artisti di grande caratura. E solitamente non sono opere destinate ai musei, bensì fatte per sfrecciare sulle più importanti piste del mondo.

L’idea di produrre delle art car è iniziata nel 1975, in occasione della 24h di Le Mans, dove BMW schierò una 3.0 CSL disegnata dal pittore americano Alexander Calder. Questa diede il via a una serie di tantissime art car che si sono avvicendate negli anni - dipinte da artisti come Roy Lichenstein e Andy Warhol – tra i quali la famosissima Art Car numero 2 di Frank Stella, che sfoggiava la carta millimetrata su tutta la carrozzeria.

Quest’anno, per celebrare il 50° anniversario del BMW Group Cultural Engagement, la casa bavarese ha deciso di allestire ben tre vetture basate sulla Serie 8 Gran Coupé, ma questa volta non c’erano artisti a disegnarle ma un’intelligenza artificiale. L'esposizione virtuale è stata denominata “The Ultimate AI Masterpiece” e le opere nascono dall’IA di un software su cui sono state caricate 50,000 opere pittoriche prodotte nell’arco di 900 anni. In aggiunta sono stati caricati anche 50 pezzi d’arte contemporanea di artisti con cui ha collaborato BMW negli ultimi 50 anni.

Amalgamando arte classica e moderna, il software riesce a generare nuove opere originali, che successivamente vengono mappate sulle carrozzerie delle tre Serie 8. La natura delle nuove art car fa sì che debbano essere viste attraverso una “mostra” virtuale, e i motivi sulle carrozzerie si evolvono nel tempo mentre il software continua ad analizzare i dati presenti al suo interno. Ancora non sappiamo se l'esposizione finale avrà le stesse caratteristiche oppure se verranno scelte determinate colorazioni, in ogni caso vi invitiamo a guardare il video per comprendere appieno le potenzialità di questo tipo di arte.

Rimanendo in tema di colorazioni particolari, anche la nuova BMW M4 GT3 in pista al Nurburgring sa il fatto suo in termini di appeal estetico, per non parlare dei modelli camuffati di Mercedes, tutt’altro che a basso profilo guardando le foto spia di Mercedes-AMG One e GT73.

FONTE: Motor1
Quanto è interessante?
1
BMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMWBMW