di

I primi esemplari di Volkswagen ID.3 stanno appena raggiungendo le mani dei recensori, ma nel frattempo anche il nuovo modello completamente elettrico di VW, la ID.4, sta cominciando fortemente a far parlare di sé.

Sono recentissime infatti le immagini del crossover elettrico della casa automobilistica tedesca apparse sul web, le quali mostrano il veicolo con camuffamento molto lieve e forme ben in vista. Adesso però è arrivato sotto la nostra lente anche un video e, dato che il via alla produzione in serie dovrebbe cominciare tra pochi mesi, dovremmo essere di fronte a una versione pressoché definitiva.

Le foto, e soprattutto il chiarissimo le riprese in alto, sono state scattate in Germania, e l'unico aspetto che ci duole di non aver visto è quello degli interni. A ogni modo non sono attese grosse differenze rispetto all'abitacolo dell'imminente VW ID.3. Aspettiamoci quindi di trovarci davanti a una console ricolma di tecnologia, con head-up display in realtà aumentata, un sistema di luci che "parleranno" al conducente attraverso varie combinazioni cromatiche, assistenza alla guida avanzata e tanto altro.

Per coloro che non conoscono le specifiche della VW ID.4 diciamo che la vettura si basa sull'architettura MEB proprietaria, gode di trazione All-Wheel Drive a doppio motore o anche esclusivamente posteriore con propulsore singolo, e si parla di circa 800 chilometri di autonomia per singola carica. Se i dati dell'autonomia dovessero rivelarsi veritieri anche nella vita di tutti i giorni, ci ritroveremmo ad elogiare una vettura assolutamente eccellente in questo campo.

In chiusura ci spostiamo sulla situazione finanziaria della Gruppo automobilistico tedesco: pare che il brand abbia più debiti di Sudafrica e Ungheria, per un totale di 192 miliardi di dollari. Sul bilancio avranno quasi sicuramente influito la recente pandemia di coronavirus, dannosissima per il settore automotive, e gli enormi investimenti nel campo dello sviluppo delle EV e nella riconversione degli stabilimenti produttivi. In futuro però gli sforzi potrebbero essere ripagati, e ad esempio l'impianto di Emden arriverà a sfornare 300.000 BEV ogni anno cercando di contrastare il trend attuale.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
1