di

Una delle auto elettriche più interessanti di questo 2019, sulla carta almeno, è certamente la nuova Renault ZOE, come vi abbiamo detto anche in questo articolo dedicato. Sembra però che la sua autonomia “reale” non abbia convinto Bjørn Nyland.

Per chi non lo conoscesse, Bjørn Nyland è un grande esperto del mondo Tesla e delle auto elettriche in generale, come più volte ha dimostrato sul suo canale YouTube - da dove proviene anche il video della ZOE che trovate in pagina. Nyland ha avuto la possibilità di provare a fondo una nuova Renault ZOE R135 con batteria da 52 kWh, sulla carta capace di toccare i 390 km di autonomia WLTP, un range eccezionale vista la categoria e il prezzo di listino della vettura francese. Ma parliamo di 390 km reali?

Nella sua prova, Bjørn Nyland ha potuto notare come impostando il Cruise Control a 95 km/h l’autonomia stimata fosse di soli 289 km (media viaggio al di sotto degli 85 km/h)l, ovvero 271,6 km dal 100% al 6%, con 17,4 km restanti per trovare il prima possibile una colonnina di ricarica. Dati dunque ben lontani dai 390 km promessi, con velocità inoltre neppure troppo esagerata (del resto sappiamo bene che superare i 120 km/h con un’elettrica significa uccidere qualsiasi batteria).

C'è però un "ma". Il computer di bordo ha segnato un consumo di 147 Wh/km, che non è neppure male, facendo un rapido calcolo 289 km con questo consumo restituiscono 42,5 kWh, quasi 10 kWh in meno rispetto alla capacità nominale dei 52 kWh totali. Dov’è finita la restante carica? Che anche Renault, così come Audi, tenga ben nascosta una parte della batteria per preservare il ciclo vitale?

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
2