Nuova Porsche 911 Sport Classic, il ritorno della coda d'anatra con 543 CV e il manuale

Nuova Porsche 911 Sport Classic, il ritorno della coda d'anatra con 543 CV e il manuale
di

La Porsche 911 Sport Classic è finalmente realtà, dopo averla vista innumerevoli volte al Nurburgring e nelle recenti immagini rubate che suggerivano un arrivo imminente. La Sport Classic di oggi sarà un omaggio per alla Carrera RS del 1973 che festeggia il 50° anniversario, ma è anche erede della rara Sport Classic uscita nel 2009.

Anche in questa nuova declinazione, la 911 Sport Classic prende vita partendo dal corpo vettura della Turbo S, con il posteriore evidentemente allargato, ma mantiene la trazione posteriore e sarà disponibile soltanto con un cambio manuale a 7 rapporti, perché ricordiamo che sarà un esemplare non votato alla massima prestazione, ma al puro piacere di guida, ricordando i tempi passati.

Non a caso il direttore di Porsche Special Projects, Grant Larson, l’ha definita come una supercar analogica in un mondo digitale. E sebbene non sia un modello che punta alle prestazioni pure, diventa comunque la Porsche con cambio manuale più potente mai prodotta, grazie al suo motore flat-six twin-turbo da 3.7 litri che in questo particolare modello è stato depotenziato a 543 CV.

Il motivo di questa leggera riduzione di potenza è semplice: i tecnici Porsche volevano il look muscoloso, ma allo stesso tempo cercavano un corpo vettura elegante e sinuoso, privo delle prese d’aria laterali presenti sulle Turbo. Il motore è stato quindi depotenziato così da richiedere un sistema di raffreddamento più semplice e che facesse a meno delle suddette aperture.

Il rimando alla mitica Carrera RS lo troviamo invece nell’iconica ala posteriore a coda d’anatra e nel tetto a doppia bolla che era stato introdotto sulla prima Sport Classic, che in questo caso è realizzato in fibra di carbonio e plastica rinforzata (CFRP), esattamente come il cofano anteriore. Un’altra esclusiva del modello è lo splitter che spunta dal frontale, senza dimenticare i fari LED-Matrix in tinta nera esclusivi. Infine ci sono i nuovi cerchioni a cinque razze che sono una chiara rivisitazione del design Fuchs del passato e misurano 20 pollici all’anteriore e 21 pollici al posteriore.

L’esclusività della Sport Classic si ritrova poi all’interno, con rivestimenti dedicati e d’alta classe, caratterizzati da inserti in tessuto pied de poule sui sedili e sui pannelli delle portiere, mentre sul cruscotto è stato utilizzato del legno per ricordare i modelli degli anni ’60 e ’70. Non mancano poi elementi in tinta dorata che richiamano il logo 911 Sport Classic, tra i quali troviamo anche la placca che riporta il numero del modello, trattandosi di un’edizione limitata.

La Porsche 911 Sport Classic infatti verrà prodotta soltanto in 1250 esemplari, disponibili in quattro tinte differenti, ossia la Black, la Agate Grey Metallic, la Gentian Blue Metallic e chiaramente la Sport Grey Metallic, creata appositamente per questo modello (la stessa vernice che contraddistingue anche la Porsche 996 one-off Classic Club Coupé). Inoltre, si possono applicare le decals che vedete anche nella galleria, con i numeri che possono essere scelti dall’1 al 99. Coloro che avranno l’onore di portarsela a casa, verranno omaggiati anche con uno speciale orologio abbinato alla vettura, e i primi esemplari sono attesi nelle concessionarie per la fine del 2022.

Quanto è interessante?
1
Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911Porsche 911