di

La Mercedes-AMG GT è tornata al Nürburgring per riprendersi la corona del giro più veloce tra le ammiraglie premium tradizionali, dopo che la Porsche Panamera Turbo S l'aveva fatta sua ai danni della GT 63. Adesso però la freccia d'argento reclama vendetta.

In sviluppo già da tempo c'è infatti la nuova AMG GT 73 ibrida, la quale si sta preparando a scendere in campo al Nürburging per stupire tutti gli astanti (era già stata avvistata nella neve del nord). Al momento l'obiettivo è quello di completare il giro, lungo ben 20,832 chilometri, in un tempo inferiore a 7:29.810.

Secondo le voci di corridoio, la Mercedes-AMG GT 73 sarò mossa da un poderoso propulsore proprietario: trattasi di un V8 twin-turbo da 4,0 litri capace di oltre 800 cavalli di potenza. Anche la Panamera Turbo S monta un motore molto simile, ma al massimo tocca i 680 cavalli di potenza nella sua variante E-Hybrid.

A ogni modo, considerando che la attuale GT 63 scatta da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi e raggiunge i 315 km/h di velocità massima, è presumibile che la GT 73 riesca a scendere sotto i 3,0 secondi e ad arrivare fino ai 330 km/h massimali. Insomma, le supercar di tutto il mondo sono avvisate.

Per quanto concerne l'estetica non vedremo tantissime divergenze, infatti come la GT 63 anche la GT 73 mostrerà la grossa griglia Panamericana all'avantreno, grosse prese d'aria e un alettone posteriore attivo di dimensioni medie. Qualche ritocco potrebbe invece esser stato applicato alla parte inferiore della coda, leggermente camuffata con i soliti escamotage bicolore.

Mentre attendiamo notizie ufficiali da parte della casa automobilistica di Stoccarda, vogliamo rimandarvi all'incredibile Mercedes-Benz Vision AVTR, la quale è appena entrate in azione in un video ufficiale per mostrare tutte le sue avveniristiche peculiarità. Detto questo non possiamo non segnalarvi la presentazione delle nuove Mercedes-AMG Classe E, che si lasciano osservare e scoprire in ogni loro caratteristica tecnica.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
2