La KTM X-Bow GTX monta un 5 cilindri Audi da 537 CV ed è leggerissima

La KTM X-Bow GTX monta un 5 cilindri Audi da 537 CV ed è leggerissima
di

La KTM, conosciuta principalmente per le sue moto (partecipa al MotoGP dal 2016), è attiva anche nel settore automotive con la X-Bow e le sue varianti da competizione. La particolare barchetta è prodotta a Graz dal 2008 e gode della collaborazione di Kiska (design), Audi (motore) e Dallara (co-progettazione e parti in carbonio).

La X-Bow è nata come vettura sportiva in grado di essere competitiva anche in pista, fin da subito fu disponibile un pacchetto di omologazione FIA GT4. La casa austriaca portò nel 2015 una versione specializzata per la categoria, sviluppata con Reiter Engineering, la X-Bow GTR. L'affascinante coupé durante il 2020 si è evoluta nella GT4 Evo, più potente, stabile e dotata di un'aerodinamica rivista.

Quella che vi presentiamo oggi non è un ulteriore evoluzione del progetto GT4, ma un passo verso un'altra direzione: La X-Bow GTX è estrema ed è pensata per gareggiare nel campionato monomarca o, in alternativa, nella nuova categoria GT2. Partiamo dal cuore: il 5 cilindri da 2,5 litri Audi TFSI. KTM ha deciso di mantenerne le caratteristiche interne, sostituendo valvole di iniezione, wastegate, i sistemi di aspirazione e scarico e ovviamente la mappatura del software. Il risultato sono 537 CV di potenza massima e 650 Nm di coppia.

Il dato più significativo non è la potenza ma la leggerezza, il peso a vuoto della GTX è di soli 1.048 kg! La vettura fa uso esteso della fibra di carbonio, la monoscocca, basata sugli stessi concetti di quella di una Formula 3, pesa soltanto 80 kg. La KTM X-bow GTX non smette di stupire vedendo il resto dell'equipaggiamento: i sedili da competizione in carbonio-kevlar con cinture a sei punti, l'apertura dell'abitacolo canopy, il volante completamente in fibra di carbonio, il sistema retrovisore con camere e il cambio sequenziale a sei marce della Holinger.

La GTX dovrà vedersela con temibili avversarie, come l'Audi R8 LMS GT2 da 640 CV. Il nuovo GT2 è stato pensato come anello di congiunzione tra GT4 e GT3, adatto a piloti amatori che vogliono vetture estremamente veloci ma ben più economiche delle GT3... relativamente parlando, i prezzi della X-Bow GTX partono da 230.000 euro.

Quanto è interessante?
1
Il Mondo delle AutoIl Mondo delle Auto