Nuova Dacia Bigster, ecco tutto quello che sappiamo sul D-SUV: prezzo da 22mila euro?

Nuova Dacia Bigster, ecco tutto quello che sappiamo sul D-SUV: prezzo da 22mila euro?
di

Non si può non tessere le lodi di Dacia, marchio che ha registrato il record di veicoli venduti nel mondo, e che ha davanti a se un futuro ancora più luminoso. Tutto merito dei prossimi modelli in uscita, a cominciare dal Bigster.

Si tratta di un SUV che di fatto è una sorta di Duster extra large viste le sue dimensioni (4,6 metri di lunghezza), e punta ad essere il veicolo di punta del noto brand rumeno. Sul mercato la Bigster farà la sua comparsa nel 2025 ed entrerà a piè pari nel segmento dei D-SUV, uno dei più competitivi.

Di fatto il modello è già stato mostrato con il Dacia Bigster Concept del 2021, e secondo Carscoops la versione finale dovrebbe variare di poco, a cominciare dai cerchi in lega diversi e alcuni dettagli sui paraurti. I parafanghi saranno invece squadrati, così come i passaruota, molto pronunciati, e inoltre il SUV sarà alto da terra e con le piastre paramotore in bella evidenza.

Tanto fascino all'esterno e tanta praticità all'interno, dove il Bigster dovrebbe arrivare ad avere la configurazione a tre file da 7 posti, andando quindi a scontrarsi con la nuova Fiat Multipla, che uscirà nel 2025 e che sarà un 5+2.

Si parla anche di accessori utili ad esempio per il campeggio e l'attività all'aria aperta, di conseguenza stiamo parlando di un SUV con uno spirito decisamente adventure, quasi un fuoristrada.

In merito agli interni, non è da escludere anche in questo caso una condivisione fra il Bigster e la nuova Duster, magari con un allestimento entry level senza il touchscreen ma con opzioni di integrazione con lo smartphone. Da capire anche se sarà dotato dei sistemi avanzati di assistenza alla guida, i cosiddetti ADAS, e ciò andrebbe ovviamente ad influire sul prezzo di vendita finale.

In ogni caso Dacia immetterà sul mercato anche una versione Extreme del Bigster che di fatto sarà un full optional e che punta ad una clientela più esigente. Per quanto riguarda il motore, ci saranno opzioni a benzina e ibride. Certa la presenza del motore Renault a tre cilindri da 1,2 litri accoppiato ad un motore elettrico da 48V, inoltre è possibile un'opzione a trazione integrale, e ci sono anche voci circa la possibilità che faccia la sua comparsa una versione PHEV, quindi una ibrida ricaricabile, il che sarebbe un inedito per Dacia.

Dovrebbe infine esservi spazio per la consueta motorizzazione bi-fuel GPL/benzina che nell'azienda romena ha avuto tanto successo. A questo punto la domanda sorge spontanea: quanto costerà il Bigster? Tenendo conto che Dacia fa del low cost un suo must, non è da escludere che l'allestimento base possa partire da 22mila euro, un prezzo decisamente interessante.