Nuova Alfa Romeo MiTo, elettrica e su piattaforma PSA? Ecco i render

Nuova Alfa Romeo MiTo, elettrica e su piattaforma PSA? Ecco i render
di

Il segmento più importante del mercato italiano, il B, è rimasto orfano di una delle vetture più apprezzate dai giovani: l'Alfa Romeo MiTo. L'uscita di gamma è dovuta alla contemporanea fine di produzione della Fiat Punto, con cui condivideva pianale e parte della componentistica, e alla mancanza di una nuova piattaforma da sfruttare.

La fusione di FCA con PSA, la quale genererà il gruppo Stellantis, sarà l'opportunità per rimpolpare i segmenti di molti brand italiani; PSA ha infatti la piattaforma CMP (e la sua variante e-CMP per le elettriche) destinata alle vetture di segmento B. Mentre è di pochi giorni fa la notizia di una piattaforma PSA completamente nuova designata per le elettriche dei segmenti C e D. Pensando ad Alfa Romeo vengono in mente due modelli chiave, il già annunciato B-SUV e la MiTo.
L'artista digitale Kleber Silva ci da una mano ad immaginare la nuova MiTo. Nella prime serie lo sforzo creativo fu quello di convertire il linguaggio della 8C Competizione in una compatta, la proposta di Silva è invece una commistione dello stile di alcuni prodotti PSA (uno su tutti la Opel Corsa) e del design della Tonale. L'e-Mito, così battezzata per la sua natura elettrica, appare massiccia, con volumi da crossover e cinque porte anziché le tre della MiTo originale.

Ad inizio anno AutoExpress aveva invece immaginato il B-SUV Alfa Romeo con linee decisamente più aggressive e da SUV-coupé.

Secondo voi Alfa Romeo deve puntare su una nuova MiTo o basterà il B-SUV?

Quanto è interessante?
1
Alfa RomeoAlfa Romeo