Nuova Alfa Romeo GT: e se tornasse sotto queste vesti?

Nuova Alfa Romeo GT: e se tornasse sotto queste vesti?
di

E se tornasse l'Alfa Romeo GT? In un periodo di grandi trasformazioni e sorprese come quello che sta attraversando il Biscione, nulla è da lasciare al caso anche perchè la sportivissima di Arese è stata una delle auto più apprezzata degli ultimi anni con il marchio Alfa Romeo.

Prodotta dal 2003 al 2010 in circa 80mila esemplari, l'Alfa Romeo GT venne disegnata dal grande Bertone, pronto al ritorno con una supercar elettrica misteriosa, e presentata come erede della mitica Giulia GT.

Imparato, il CEO della prestigiosa azienda italiana, non ha mai nascosto il desiderio di lanciare sul mercato nuove vetture sportive, magari a tiratura limitata, sulla falsa riga di quanto avvenuto con l'Alfa Romeo 33 Stradale, hypercar dei record già venduta prima ancora di essere messa in commercio.

Sono tanti i modelli appartenenti al glorioso passato del Biscione e fra questi non si può non menzionare anche la GT che era prevista con motorizzazioni diesel e benzina, compreso il clamoroso 3.2 V6 24 V da 240 cavalli.

A provare ad ipotizzare come potrebbe essere la nuova Alfa Romeo GT ci ha pensato Mirko Del Prete, architetto e designer noto anche come MDP Automotive, che attraverso la sua pagina Instagram ha appunto pubblicato il risultato di quello che secondo lui potrebbe essere la futura sportiva di Arese.

L'idea alla base del concept è quella di mantenere sostanzialmente dimensioni e proporzioni della vettura originale, con una serie di inserti moderni, a cominciare dai fari anteriori di chiara ispirazione Tonale, quindi stretti e allungati, quasi minacciosi.

Belle anche le prese d'aria sia verticali che orizzontali presenti nel paraurti anteriore, mentre il cofano appare sagomato per meglio far confluire l'aria. Gli specchietti sono a goccia con la bandiera italiana a richiamo del Made in Italy, mentre sulla linea laterale spiccano i passaruota generosi, i cerchi in lega in classico stile Alfa Romeo e un profilo che raccorda la zona delle ruote anteriori alla coda.

La tonalità scelta, infine, è un grigio scuro quasi nero, opaco, che regala al tutto un'aurea di sportività ed eleganza per un risultato davvero ben riuscito. Vi piacerebbe rivedere l'Alfa Romeo GT sotto queste vesti?