Non ti fermi ai controlli della stradale? Scatta denuncia per resistenza

Non ti fermi ai controlli della stradale? Scatta denuncia per resistenza
di

La Polizia Stradale è dovuta intervenire con una conferenza stampa per richiamare gli automobilisti, specie quelli più giovani, alle loro responsabilità. In una sola notte la PS ha dovuto ritirare 47 patenti. Ora, sulla base di un recente orientamento della Cassazione, si lancia il monito: non ti fermi al controllo? È resistenza e rischi 6 anni.

Non solo, dunque, l'art. 192 del codice penale (atti a titolo gratuito compiuti dal colpevole dopo il reato), ma anche una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale. A dirlo è il questore di Macerata Antonio Pignataro, affiancato dal comandante della Polizia stradale Tommaso Vecchio.

Sono sempre di più i giovanissimi, denuncia il comandante, che, fermati per un controllo dalla stradale, iniziano una rocambolesca fuga nel tentativo di non farsi beccare con il tasso alcolemico alle stelle.

In un caso limite, la Polizia stradale ha dovuto ritirare 47 patenti in una sola notte. Gli automobilisti interessati avevano dai 20 ai 40 anni. La polizia ha ripreso in mano la giurisprudenza che ha per oggetto questa fattispecie, scoprendo che in diverse occasioni la Cassazione ha avvalorato il reato di resistenza a pubblico ufficiale in tutti i casi in cui la fuga dell'automobilista aveva messo a rischio la vita di agenti, automobilisti terzi o pedoni. Andrebbe quindi applicato anche l'art 337 cp, che prevede pene fino ai 6 anni di galera.

Ora la polizia stradale farà direttamente fede a questa interpretazione, denunciando gli automobilisti spericolati anche per questo reato.

FONTE: ANSA
Quanto è interessante?
5