Questa Nissan Skyline GT-R R34 è una Rover 200: scopriamo la folle replica tailandese

Questa Nissan Skyline GT-R R34 è una Rover 200: scopriamo la folle replica tailandese
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Se vi chiedessimo di nominare la vettura giapponese più iconica degli ultimi anni, siamo sicuri che la maggior parte di voi chiamerebbe in causa la Nissan Skyline GT-R. Negli anni si sono avvicendate varie generazioni, ma forse è la R34 quella ad aver riscosso il maggior successo, grazie anche alle peripezie di Brian O’Conner in Fast And Furious.

Alcune edizioni della R34, mantenute maniacalmente e con pochi chilometri, sono state messe in vendita con delle cifre da capogiro (la Nissan Skyline GT-R R34 più costosa al mondo è la Z-Tune) per questo oggi come oggi potrebbe essere difficile riuscire a metterla in garage. Ebbene, se una Godzilla R34 è il vostro sogno, ma non la trovate in vendita, o non avete i fondi per comprarla, sappiate che in Thailandia c’è una soluzione.

Un piccolo garage del posto costruisce e vende delle Skyline R34 replica, partendo dal corpo vettura di una Rover 200 Coupé. Sì, avete capito bene. A quanto pare l’inglese ha delle forme che si prestano alla trasformazione, in particolare per la forma del tetto, che rimane l’unico elemento invariato durante la mutazione.

Il costruttore smonta interamente la parte frontale e posteriore della Rover, e aggiunge nuovi pannelli che allungano notevolmente la vettura per renderla uguale alla sportiva giapponese. Per creare la replica utilizzano componenti aftermarket della Skyline di decima generazione, prodotta tra il 1998 e il 2001. Tra questi ci sono i gruppi ottici anteriori e posteriori, i paraurti, i passaruota, ma anche il cofano e l’alettone.

La trasformazione è agevolata anche dall’interasse molto simile tra le due auto, con la Nissan che misura 2.665 mm contro i 2550 mm della Rover, una differenza che soltanto un occhio particolarmente allenato e attento potrebbe notare quando la vettura è in strada.

A livello estetico il lavoro svolto è eccelso, ma gli interni originali tradirebbero immediatamente la natura della vettura. Per questo anche l’abitacolo è stato completamente rifatto per ricalcare il design della leggendaria giapponese, anche se manca lo schermo della telemetria a causa della sua difficile reperibilità.

Come era facile immaginare, il tallone d’Achille della produzione risiede all’interno del cofano. Aprendo lo sportello non troverete il 6 cilindri da 2.6 litri e 280 CV, bensì un 4 cilindri da 1.6 litri con 111 CV, accompagnato da un cambio automatico che muove le sole ruote anteriori.

Come si dice, non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca, ma tralasciando il comparto motoristico, il risultato è davvero stupefacente, soprattutto se guardiamo il prezzo. Stando a quanto dichiarato sulla pagina Facebook del garage Thai Body Car, il costo di una vettura completamente trasformata varia tra 6500 e 11000 euro, mentre il la conversione richiede due mesi di lavoro.

Se siete rimasti affascinati da questo progetto, non perdetevi la vecchia Honda Civic trasformata in una Lamborghini Aventador.

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
1
NissanNissanNissanNissanNissanNissanNissanNissanNissanNissan