Nissan si schiera con Tesla: niente LIDAR per la guida autonoma

Nissan si schiera con Tesla: niente LIDAR per la guida autonoma
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Lo scorso 6 maggio abbiamo pubblicato uno speciale che parlava del funzionamento della guida autonoma di Tesla. Questa si fonda su vari sensori e telecamere ma non LIDAR, una tecnologia costosa e superflua, almeno per Elon Musk. Ora anche Nissan si è allineata con l'imprenditore californiano.

Il grande produttore nipponico ha dichiarato giovedì scorso che per lo sviluppo della sua guida autonoma utilizzerà soltanto radar e camere, imboccando la medesima strada scelta da Tesla. Elon Musk era stato di certo colorito, nel definire la tecnologia LIDAR: "È ridicola, costosa e inutile, chiunque la sceglierà per la sua guida autonoma è destinato a scomparire", riferendosi implicitamente a produttori come Ford, GM, Volvo e persino Apple - al lavoro in gran segreto sulla guida autonoma - si è affidata ai sensori LIDAR e sta cercando in tutti i modi di renderli meno costosi.

Meno radicale è stato Tetsuya Iijima, General manager del reparto tecnologia avanzata di Nissan, ma comunque deciso: "Al momento, la tecnologia LIDAR non è in grado di superare le possibilità di radar e camere di ultima generazione. Sarebbe fantastico lo fosse, ma non lo è, c'è un grande squilibrio tra costi e capacità".

Bisogna credergli, soprattutto alla luce dei passi da gigante che Nissan ha fatto negli ultimi anni, che ha già mostrato come il suo sistema permetta la guida "senza mani" in autostrada (in singola corsia) e percorsi predefiniti, cosa che a oggi neppure Autopilot è capace di fare - almeno ufficialmente, poiché legalmente è un sistema di guida semi-assistita e richiede costantemente le mani sul volante. Ancora una volta Elon Musk ha scelto una strada destinata a diventare uno standard?

FONTE: Teslarati
Quanto è interessante?
1