di

La nostra generazione, pandemie a parte, può ritenersi alquanto fortunata. Ha visto nascere e crescere svariate tecnologie e mercati, e uno di questi è proprio quello delle auto elettriche. Grazie a un nuovo grafico interattivo possiamo osservare la sua evoluzione a partire dal 2010 negli US.

Il 2010 ovviamente non è un anno casuale, ha segnato il debutto della Nissan Leaf, giapponese 100% elettrica che ha fatto letteralmente scuola, ben prima di Tesla. La vettura nipponica, che viene venduta anche oggi (anzi avete ancora pochi giorni per prenderla con 12.000 euro di sconto) ha venduto appena 19 unità nel dicembre del 2010 e da lì è iniziata la scalata.

A gennaio 2012 le Leaf in circolazione negli USA erano 10.687, con un timido accenno delle piccole Smart ED. Nello stesso anno il debutto della Model S, che ha cambiato molte carte in tavola. A gennaio 2013 infatti, con 21.000 Leaf vendute, la Model S stava già a quasi 5.000, segnando non poco il territorio.

Nel gennaio 2014 le Model S erano già 23.000, con le Leaf che pian piano iniziavano a perdere il loro appeal. Nel gennaio del 2015 la Model S raddoppia le sue unità e si affacciano nuovi modelli come la BMW i8, la i3, la e-Golf. Poi l’arrivo di Model 3: a settembre 2020, con le elettriche prossime a toccare il milione di unità, la Tesla Model 3 regna con 361.000 unità, la cui scalata ha fatto davvero storia; Model S se ne sta al secondo posto, la Leaf al terzo, capace di tenere fuori dal podio un’agguerrita Model X. Mandate pure in play il video, buon divertimento.

Quanto è interessante?
1