La NHTSA vorrebbe sostituire gli specchietti con retrocamere digitali

La NHTSA vorrebbe sostituire gli specchietti con retrocamere digitali
di

Nel corso degli ultimi anni la tecnologia applicata ai veicoli ha cambiato soprattutto l'esperienza di guida, grazie a tutti gli ADAS immessi sul mercato, e l'abitacolo, con schermi sempre più grandi e sistemi di infotainment completi. C'è però un altro elemento che forse merita di diventare digitale: lo specchietto retrovisore.

Alcuni produttori hanno già tentato di proporre gli specchietti retrovisori al loro pubblico, pensiamo alla Lexus ES, al SUV elettrico Audi e-tron, inoltre anche la nuova Honda E 100% elettrica li avrà al posto dei classici specchietti, ora però la questione si fa seria, con la National Highway Traffic Safety Administration che ha avviato dei test per capire come effettivamente pensionare in modo definitivo i vecchi specchi.

Ricordiamo che la NHTSA è un ente pari al nostro Euro NCAP, che testa la sicurezza dei veicoli venduti negli Stati Uniti, significa che se decide che le retrocamere sono più sicure per gli occupanti di un'auto, queste ultime potrebbero invadere in massa il mercato USA e non solo in brevissimo tempo.

Attualmente la NHTSA sta valutando l'opzione per i soli veicoli passeggeri, anche se in futuro potrebbero arrivare anche su veicoli commerciali, grossi rimorchi e quant'altro - fra l'altro proprio su questi grossi veicoli potrebbero trovare ancor più utilità, mostrando le immagini a schermo. Che ne pensate delle retrocamere digitali, sareste pronti allo switch?

FONTE: Motor1.com
Quanto è interessante?
3
La NHTSA vorrebbe sostituire gli specchietti con retrocamere digitali