New York mette al bando le auto diesel e benzina, è la fine di un'era

New York mette al bando le auto diesel e benzina, è la fine di un'era
di

Kathy Hochyl è diventata la nuova governatrice dello stato di New York da meno di un mese, ma non ha affatto perso tempo e si è immediatamente messa al lavoro per trasformare in legge le sue idee. Uno dei primi effetti è il seguente: dal 2035 in poi non sarà più ammessa la vendita di veicoli con motore termico all'interno del territorio.

Non è la prima volta che uno stato americano pone un veto alla vendita di veicoli diesel e benzina, poiché tempo fa anche la California ha posto un limite temporale alla commercializzazione di veicoli non elettrici. Sulla sua scia era andato anche lo stato di Washington, che potrebbe persino adottare una misura più severa, in quanto punta ad impostare il limite al 2030.

Tornando sulla East Coast, ci teniamo a precisare che l'annuncio include "soltanto" tutte le autovetture e i mezzi di trasporto leggeri, i quali dovranno assolutamente convertirsi alle emissioni zero in meno di quindici anni. Per quanto riguarda i camion più pesanti invece si è deciso di ammetterne la vendita fino al 2045. Ora come ora non abbiamo informazioni precisi circa le due ruote, ma è probabile che siano state completamente escluse dall'equazione.

Le legge introdotta dal senatore Pete Harckham prevede tra le altre cose che i nuovi mezzi fuoristrada e i relativi equipaggiamenti dovranno sottostare al veto in vigore dal 2035, ma è chiaro che anche a livello federale e statale bisognerà agire per trasformare il parco di veicoli di servizio tradizionali in macchine a zero emissioni. La New York State Energy Research and Development Authority (NYSERDA) ha già avviato un piano per facilitare il raggiungimento di questi obbiettivi, ma per ora non è chiaro in che modo l'agenzia abbia intenzione di muoversi.

In ultimo vogliamo sottolineare un fatto degno di nota: i veicoli esentati dal ban non saranno soltanto quelli completamente elettrici o a idrogeno, ma anche quelli plug-in hybrid. In effetti la strategia non vuole portare allo zero assoluto le emissioni stradali, ma ridurle dell'85 percento entro il 2050, come indicato dal Climate Leadership and Community Protection Act.

A proposito di auto prive di terminale di scarico vogliamo mostrarvi due progetti piuttosto interessanti. Il primo riguarda la particolare sportiva Hyundai FCEV con ben 700 CV di potenza appena condivisa col pubblico, mentre il secondo concerne lo sviluppo di un sistema di alimentazione potenzialmente rivoluzionario: Toyota sta già provando in strada un prototipo con batterie allo stato solido.

FONTE: motor1
Quanto è interessante?
2