Il neoeletto presidente USA Joe Biden sarà l'arma in più delle auto elettriche

Il neoeletto presidente USA Joe Biden sarà l'arma in più delle auto elettriche
di

In attesa dell'ufficialità circa le recentissime elezioni presidenziali negli Stati Uniti d'America, la quale con ogni probabilità andrà ad eleggere a quarantaseiesimo presidente USA il candidato democratico Joe Biden, possiamo già prevedere i cambiamenti relativi al mercato delle auto elettriche.

Joe Biden, all'interno di numerosi discorsi pubblici, ha ampiamente reso chiare le proprie intenzioni in merito alla lotta al cambiamento climatico e alla sua volontà di rendere più restrittive le norme relative alle emissioni veicolari e non. Il suo piano prevede anche di estendere e incrementare gli incentivi per l'acquisto di auto elettriche, soprattutto BEV, senza poi tralasciare la struttura per la ricarica, importantissima per ogni futuro possessore di una vettura ad alimentazione non tradizionale.

Mancano più di due mesi al suo eventuale insediamento presso la Casa Bianca, ma il figlio del Delaware è già stato accusato di voler distruggere la produzione di autoveicoli e conseguentemente l'economia a stelle e strisce, ma probabilmente queste sono infondate per un motivo molto semplice, che è presto detto.

Le auto elettriche, qualunque siano i motivi, stanno attraversando un periodo di boom senza alcun precedente storico (anche in Italia), e la stragrande maggioranza dei produttori di autovetture e mezzi di trasporto in generale hanno investito e stanno ancora investendo decine di miliardi di euro per adeguarsi e correre verso un futuro sempre più chiaro. Restare ancorati ai motori a combustione interna all'atto pratico non sarebbe un'ottima idea, e renderebbe poco concorrenziali le società con sede negli USA.

Ecco le parole di un portavoce di Biden:"Joe Biden sa che l'industria automobilistica è il cuore della manifattura americana e che è essenziale per il futuro della nostra economia. Durante la Grande Recessione, ha aiutato a salvare l'industria automobilistica mettendo al sicuro più di 1 milione di posti di lavoro nel settore. Come presidente creerà 1 milione di nuovi posti di lavoro nell'industria delle auto, nell'indotto domestico di forniture e nella relativa infrastruttura."

Soltanto il tempo darà ragione o torto a questa specifica dichiarazione, ma adesso vogliamo concludere tornando in Italia e restando in ambito di auto elettriche fornendo una recente notizia: la BMW iX3 è finalmente arrivata sul nostro territorio con tanto di prezzi ufficiali. Anche la Toyota C-HR GR Sport è approdata in Europa, e lo ha fatto con un look aggressivo e un assetto sportivo.

FONTE: insideevs
Quanto è interessante?
1