La multa dell'autovelox non è valida se manca la banchina: la sentenza

La multa dell'autovelox non è valida se manca la banchina: la sentenza
di

Con la parola Autovelox solitamente indichiamo uno dei più efferati nemici di noi automobilisti, un occhio vigile che può castigarci dietro ogni angolo, uno strumento pensato talvolta appositamente per portare costante denaro nelle casse di un comune, ma le multe sono sempre valide e autorizzate? Dipende...

Vista la sentenza n. 1218/20 del 14 agosto scorso, emessa dal Giudice di Pace di Torino, vogliamo porre l'attenzione su una questione poco conosciuta: la presenza (o meno) della banchina cementata su strade urbane ed extraurbane a scorrimento. Come probabilmente avrete letto, con le nuove modifiche al Codice della Strada i comuni potranno installare gli autovelox anche su semplici strade urbane, a oggi però sono ancora confinati su strade urbane ed extraurbane considerate per l'appunto "a scorrimento".

Tali strade, per essere catalogate in questo preciso modo, devono avere per legge una banchina pavimentata sul lato destro, altrimenti perdono la classificazione "a scorrimento", e dunque l'autovelox installato non ha legittimità. Neppure gli appositi decreti prefettizi per l'installazione dei dispositivi possono risolvere la questione, viziata alla base, dunque nel caso in cui la banchina sia assente è possibile fare ricorso alla sanzione e vincere in tribunale. Se ricevete una nuova multa proveniente da una strada urbana o extraurbana "a scorrimento", fate attenzione alla presenza della banchina, potreste avere la legge dalla vostra parte... Chissà su che strada era l'errata rilevazione da 703 km/h toccata a una signora di Ancona.

Quanto è interessante?
2