I motori della Nuova Mercedes-Benz Classe S 2020: connubio di tradizione e tecnologia

I motori della Nuova Mercedes-Benz Classe S 2020: connubio di tradizione e tecnologia
di

La nuova Mercedes-Benz Classe S è stata annunciata, è l'ammiraglia di un brand dalle idee chiare sul suo passato, presente e futuro. Le novità tecnologiche, le linee allo stesso tempo classiche e moderne e i maestosi interni hanno fatto passare in sordina quello che è il cuore di un'automobile: il propulsore.

Al lancio la nuova Classe S sarà disponibile in due motori sei cilindri, uno benzina e uno diesel, e cinque varianti in gamma. Per i pezzi forti bisognerà aspettare un po': il V8 sarà disponibile in tempi brevi mentre per la versione plug-in con autonomia elettrica di 100 km occorrerà attendere il 2021.

Al vertice della gamma di lancio c'è la S 500 4MATIC, dotata del motore M 256, un sei cilindri in linea da 3,0 litri, 435 CV di potenza massima e 520 Nm di coppia. Il motore è supportato dall'ISG, un sistema di alternatore/starter da 48V che rende la Classe S una mild hybrid a tutti gli effetti. L'ISG (integrated starter-generator) ha numerosi compiti: gestisce accensione e start/stop, fornisce energia per compensare il turbo lag, recupera energia dalle frenate, avvia pompa dell'acqua e compressore del climatizzatore ed ha una funzione boost. Con quest'ultima modalità attiva la Classe S a sei cilindri benzina guadagna 22 CV e ben 250 Nm di coppia. L'ISG permette importanti vantaggi fiscali in Italia, la Classe S è vista dal fisco come un veicolo ibrido evitando ai suoi acquirenti il salasso del superbollo. Alla S 500 sarà affiancata la S 450 4MATIC, dotata dello stesso motore limitato a 367 CV e 500 Nm.

La gamma prosegue con tre varianti diesel dotate del motore OM 656. Il sei cilindri in linea diesel, già presente nella scorsa generazione di Classe S, è stato reso più efficiente e raffinato. I tecnici Mercedes hanno lavorato duramente per limitare il più possibile le perdite di calore e per rivedere il ricircolo dinamico dei gas di scarico. L'OM 656 è dotato di turbocompressore a due stadi e albero a camme a fasatura variabile Camtronic. In concessionario troveremo la S 350 d, potenza e coppia rispettivamente di 286 CV e 600 Nm, la S 350 d 4MATIC, stesse identiche caratteristiche ma dotata di trazione integrale, e la S 400 d 4MATIC, vertice della gamma diesel con 330 CV e 700 Nm.

Tutte le Classe S, come da tradizione Mercedes, avranno la velocità limitata a 250 km/h. I tempi dello 0-100 km/h vanno dai 4.9 secondi della S 500 ai 6.4 secondi della S 350 d.

Mercedes-Benz ha puntato su una strategia conservativa, considerando che legare tale aggettivo alla casa tedesca significa parlare di un motore mild hybrid a 48V e di uno dei diesel più avanzati in commercio, entrambi sul mercato da appena tre anni. Restiamo in trepida attesa di notizie sulla futura plug-in hybrid e sulla sorella completamente elettrica Mercedes-Benz EQS.

Quanto è interessante?
1
Mercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe SMercedes-Benz Classe S