Il motore della SSC Tuatara è più potente del previsto: sul banco sfiora i 1900 CV

Il motore della SSC Tuatara è più potente del previsto: sul banco sfiora i 1900 CV
di

Quando SSC presentò la Tuatara nel 2020, fece scalpore per i numeri assurdi che portava in dote, specialmente se rapportati ad una vettura nata per essere utilizzata su strada. SSC ha poi esordito millantando dei record di velocità successivamente smentiti, ma di certo la potenza non le manca ed è anzi superiore a quanto dichiarato.

Un video pubblicato su Instagram da SSC mostra infatti il V8 twin-turbo “flat-plane” da 5.9 litri sul banco prova di Nelson Racing Engines, il preparatore che si occupa dei propulsori equipaggiati sulla Tuatara. I dati dichiarati dalla casa parlano di una potenza massima di 1750 CV quando alimentato con etanolo E85, che diventano 1350 CV quando si utilizza normale benzina a 91 ottani.

Ebbene, come si può vedere dai dati in tempo reale presenti sul monitor del banco prova, il cuore della SSC Tuatara si è spinto oltre, registrando 1890 CV, ossia quasi 150 CV in più rispetto a quanto dichiarato. Alcuni si sono chiesti se fosse alimentato con un altro tipo di carburante, ma non è scontato pensare che questo sia il vero potenziale del propulsore: quando invece è l’auto intera ad essere messa sui rulli, si registrano numeri di potenza inferiori alla ruota, per via delle perdite dovute agli attriti (a proposito, scoprite i segreti dell’incredibile banco prova Bugatti).

Questi numeri incredibili hanno dunque permesso alla SSC Tuatara di essere finalmente riconosciuta come auto di produzione più veloce del mondo, nonostante l'ostentato traguardo dei 500 km/h sia ancora distante, ma la competizione non è ancora finita, e all'orizzonte ci sono Hennessey e Koenigsegg pronte a combattere per la corona.

Quanto è interessante?
1