Più tutele per monopattini e biciclette: nuove regole in arrivo per gli automobilisti

Più tutele per monopattini e biciclette: nuove regole in arrivo per gli automobilisti
di

Le nostre città si stanno riempiendo di monopattini elettrici e biciclette, non a caso la convivenza con le automobili sta diventando sempre più complessa. Per questo motivo il governo sta per modificare il Codice della Strada, con nuove norme inserite nel Dl Semplificazioni. Scopriamo quali.

Innanzitutto le bici (di conseguenza anche i monopattini, presumiamo, visto che sono equiparati) avranno sempre la precedenza su strade urbane ciclabili o vi si immettono, è stato poi ufficializzato il concetto di Strada Urbana Ciclabile a unica carreggiata, con banchine e marciapiedi e limite di velocità di 30 km/h. Grande novità riguarda il Doppio Senso Ciclabile, con i ciclisti che potranno andare anche contromano in strade urbane con limite a 30 km/h e in ZTL. Come già accade in altri Paesi europei, i comuni potranno poi istituire corsie Bici-Bus, su tratti di strada privi di rotaie.

Saranno poi installati nuovi Autovelox urbani per vigilare su strade di quartiere, dove non si potrà andare oltre i 30 km/h. Gli ausiliari del traffico inoltre avranno più poteri per punire divieti di sosta o le soste su corsie preferenziali. In dati giorni o fasce orarie i comuni potranno anche vietare la circolazione, la sosta o la fermata in determinate zone, con multe riservate ai trasgressori che vanno da 164 a 664 euro, con tanto di sospensione della patente da 15 a 30 giorni in caso di reiterazione. Le norme, così come il Dl Semplificazioni, sono attualmente in fase di approvazione alla Camera dopo il recente ok del Senato.

Quanto è interessante?
1