di

Sembra che Tesla abbia finalmente implementato sulla Model Y una feature richiesta a gran voce da anni dagli appassionati: una pompa di calore. È la prima volta che la società monta un elemento simile su una sua vettura, non è presente né su Model S, né su X e né su 3.

Il motivo? Davvero banale, a quanto pare: Tesla è un'azienda californiana, sin dal 2012 ha progettato e costruito auto nell'assolato Stato americano, dove le temperature non sono tali da giustificare l'utilizzo di una pompa di calore. Sembra dunque che gli ingegneri di Elon Musk abbiano creato i loro modelli proprio con la California in mente, dimenticando che le loro auto sono ormai vendute in tutto il mondo - soprattutto in Norvegia, dove il clima ha ben poco da spartire con quello californiano.

Ebbene con la Model Y Tesla finalmente mette fine a questa diatriba, installando un'efficiente pompa di calore - come scoperto dallo youtuber Andy Slye. La pompa di calore servirà a riscaldare le batterie nelle stagioni più fredde, cosa che preserverà l'autonomia generale - che come sappiamo tende a diminuire con le basse temperature. Speriamo che la pompa di calore possa essere installata anche in altre vetture del marchio, magari con i prossimi "aggiornamenti hardware".

Quanto è interessante?
1