Ecco la Mitsubishi 4000GT: salta fuori direttamente dal mondo Cyberpunk

Ecco la Mitsubishi 4000GT: salta fuori direttamente dal mondo Cyberpunk
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Non è un mistero che negli ultimi anni Mitsubishi si sia in parte ritirata dalla produzione di auto sportive ardite. Basti pensare alle vetture sfornate dalla casa automobilistica giapponese negli anni '90 fino ai primi anni 2000.

Uno dei modelli più apprezzati in assoluto di quel periodo è la GTO, venduta come 3000GT in alcuni mercati, e posizionata sul mercato per rivaleggiare direttamente con le Nissan 300ZX e le Toyota Supra della stessa epoca.

A ogni modo, allo stato attuale delle cose, è veramente improbabile che Mitsubishi riproponga una 3000GT in chiave moderna, ma il designer Matthew Person, spinto probabilmente dalla speranza, ha portato in vita una meravigliosa succeditrice della sportiva, denominandola 4000GT e riproducendola in modo assolutamente caratteristico.

La macchina, condivisa online su Behance, ha un design retro-futuristico il quale mischia linee dritte e appuntite a superfici con curve sinuose. Ad esempio il frontale include archi pronunciati e un cofano spiovente, mentre sulle fiancate e sul posteriore dominano spigoli squadrati.

Ad attirare l'occhio in misura maggiore ci pensa la barra a LED all'avantreno, a sostituire i fari tradizionali. Gli specchietti retrovisori invece sono stati sostituiti da telecamere avanzate, mentre i massicci cerchi godono di razze nere molto caratterizzanti. Infine la coda è sovrastata da un grosso alettone, che va quasi a congiungersi con un'altra fascia di LED per l'illuminazione posteriore.

Insomma, in linea di massima non ci saremmo meravigliati se il bolide fosse uscito direttamente dall'imminente (ma rinviato) videogioco di Cyberpunk 2077. Anzi, a proposito di vetture futuristiche, ecco a voi una fenomenale Porsche 911 di prossima generazione immaginata attraverso dei render.

FONTE: carscoops
Quanto è interessante?
1
MitsubishiMitsubishiMitsubishiMitsubishiMitsubishiMitsubishiMitsubishiMitsubishiMitsubishiMitsubishiMitsubishiMitsubishiMitsubishi