Dal MIT arriva la bici elettrica a guida autonoma: rivoluzionerà il bike sharing

Dal MIT arriva la bici elettrica a guida autonoma: rivoluzionerà il bike sharing
di

Negli ultimi anni si è fatto un gran parlare di guida autonoma, abbiamo Tesla che vuole lanciarla pubblicamente entro la fine del 2020, progetti che prevedono nuove corsie dedicate sulle autostrade e molto altro. Certo parliamo di automobili, qualcuno invece ha pensato anche alle due ruote.

Quella che vedete nelle immagini è la prima bici elettrica al mondo a essere dotata di guida autonoma, creata dai ricercatori del MIT Media Lab City Science di Boston. Un veicolo davvero particolare che può guidarsi in autonomia anche senza che il conducente sia sulla sella, ma com'è possibile?

Grazie a un ingegnoso sistema che permette alla bicicletta di diventare un triciclo quando serve, così da stare in perfetto equilibrio anche senza nessuno alla guida. Questa particolare e-bike è anche dotata di due motori elettrici, uno riservato alle ruote, un altro al manubrio che dovrà girare da solo in base alla strada da percorrere. Ogni utente può richiamare all'occorrenza la bici tramite un'app per smartphone, con la e-bike che lo raggiungerà in totale autonomia; una volta posata invece sarà a disposizione di un altro utente, oppure andrà a parcheggiarsi presso la più vicina stazione di ricarica.

L'idea dei ricercatori del MIT è portare nelle città un servizio di bike sharing estremamente futuristico, con bici in grado di raggiungere gli utenti e non il contrario. Al momento i primi prototipi sono stati testati all'interno del campus del MIT con discreto successo, il team che ci sta lavorando però ha intenzione di migliorare ulteriormente l'autonomia e ottimizzare il più possibile l'integrazione hardware/software. Chissà quando le nostre città saranno davvero piene di oggetti simili, ciò che fino a poco tempo fa era fantascienza sta diventando realtà...

Quanto è interessante?
1