MINI prepara una seconda elettrica da affiancare alla Cooper SE

MINI prepara una seconda elettrica da affiancare alla Cooper SE
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Dopo aver lanciato la MINI Cooper SE, city car elettrica che sarà sul mercato dal prossimo mese di novembre, MINI è già al lavoro su di un secondo veicolo a zero emissioni che andrà ad espandere, ulteriormente, la gamma del brand britannico appartenente al gruppo BMW.

Il progetto in questione, secondo le prime indiscrezioni lanciate oggi da Autocar, dovrebbe essere un MPV basato sulla piattaforma FAAR di BMW. Per questo nuovo modello a zero emissioni, MINI dovrebbe rilanciare il marchio Traveller. Il lancio del progetto dovrebbe concretizzarsi nel 2023.

Dalla stessa base di partenza del nuovo MPV elettrico di MINI, il gruppo BMW potrebbe realizzare anche l'erede dell'attuale BMW i3, oramai sempre più vicina alla fine del suo ciclo vitale ed in attesa di un nuovo modello che possa prendere il suo posto.

Per quanto riguarda l'autonomia, invece, il nuovo modello a zero emissioni di MINI dovrebbe superare i 400 chilometri, risultando un veicolo ideale anche per le percorrenze più lunghe, a differenza della nuova MINI Cooper SE, criticata per la scarsa autonomia rispetto alle city car elettriche di nuova generazione.

Maggiori dettagli sul progetto dovrebbero arrivare nel corso delle prossime settimane. MINI, infatti, ha intenzione di accelerare al massimo sullo sviluppo di una gamma elettrica in grado di soddisfare la crescente richiesta di modelli a zero emissioni registrata in questi mesi.

FONTE: Autocar
Quanto è interessante?
1