MINI si prepara al futuro: disponibile conversione da combustione a elettrico

MINI si prepara al futuro: disponibile conversione da combustione a elettrico
INFORMAZIONI SCHEDA
di

Mentre proseguono i test della MINI elettrica di prossima generazione, la casa automobilistica britannica salta sul carro del mondo elettromod annunciando il progetto Recharged con cui convertirà i motori a combustione a elettrico per chiunque lo desideri.

Questo piano su vasta scala ha preso il via ancora nel 2018, dopo avere visto le reazioni positive del pubblico a una MINI classica convertita a EV in occasione del New York Auto Show 2018. Da tale momento, un team interno allo stabilimento di Oxford si è mobilitato per dare vita a Recharged.

Al momento della scrittura dell’articolo non ci sono molti dettagli relativi a questo programma, ma è già noto che le conversioni da MINI classica a EV potranno essere poi seguite in qualsiasi momento dal ritorno al motore a combustione: “Il motore originale di ogni veicolo è contrassegnato e conservato, quindi può essere riutilizzato in caso di un futuro retrofit”. Inoltre, la conversione non danneggerà l’aspetto dell’auto eccetto per l’aggiunta di una porta di ricarica e un quadro rivisto con indicatori retrò per aggiungere informazioni chiave.

Tutte queste conversioni, infine, verranno effettuate unicamente nel Regno Unito. Ovviamente MINI provvederà a dotare i veicoli della batteria necessaria, capace di fornire un’autonomia stimata di circa 160 km. Il motore elettrico, invece, svilupperà fino a 122 cavalli.

Ormai è chiaro: il futuro è elettrico. Dello stesso parere è la leggendaria Lamborghini, la quale ha confermato il rilascio dell’ultima supercar solo a combustione nel 2022.

FONTE: Carscoops
Quanto è interessante?
1