INFORMAZIONI SCHEDA
di

Secondo molti automobilisti "là fuori" le nuove auto elettriche hanno un'autonomia ancora insufficiente. Inoltre la vera autonomia, quella del "mondo reale", può spesso differire dai dati ufficiali, poiché il range finale può dipendere da molti fattori. Out of Spec Motoring ha voluto testare a fondo una nuova MINI Cooper SE 2020.

Sulla carta la nuova vettura elettrica del Gruppo BMW promette in Europa 270 km di autonomia in città, 235 extraurbano, grazie a una batteria da 32,6 kWh lordi (utilizzabili 28,9 kWh) che si ricarica dallo 0% al 100% in circa un'ora e mezza presso una colonnina DC da 50 kW. Ma i 270 km sono reali?

Il canale YouTube ha affrontato un viaggio mantenendo la velocità costante attorno ai 90 km/h, riuscendo così a percorrere 212 km in totale - con l'auto che ha diminuito la potenza dopo i 202 km per aggiungere qualche chilometro extra con solo l'1% di carica residua. Risultati dunque leggermente al di sotto delle aspettative, il che significa che per raggiungere i 235 km promessi su percorso extraurbano serve dosare ancora di più la velocità, con i 90 km/h che potrebbero essere "troppo".

Bisogna però calcolare che la temperatura esterna durante la prova è stata di 8 gradi, dunque qualche km potrebbe essersi perso per via di queste condizioni non proprio ottimali, con la MINI che ha viaggiato con il riscaldamento interno attivo - anche se MINI ha dichiarato di aver installato una pompa di calore di nuova generazione, più efficiente rispetto a quella della BMW i3 elettrica. Potrebbero bastarvi 212 km di autonomia al di fuori della città?

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
1
La MINI Cooper SE 2020 elettrica alla prova: ha davvero 235 km di autonomia fuori città?