Da Michelin arriva lo pneumatico che non si buca mai

Da Michelin arriva lo pneumatico che non si buca mai
di

Si chiama Uptis, e sta per Unique puncture-proof Tire system, e potrebbe a tutti gli effetti essere il sogno di ogni automobilista. Il progetto, ancora nelle fasi embrionali, porta la firma di Michelin e prevede un sistema a prova di foratura per gli pneumatici.

Al momento è stato realizzato solo un prototipo, ma il lancio è previsto nel 2024. Michelin ha già affidato le prove su strada a General Motors, ma come funziona UPTIS?

L'ha spiegato ai microfoni del Corriere della Sera l'amministratore delegato di Michelin, Florent Menegaux, il quale ha affermato che lo pneumatico sarà caratterizzato dall'assenza di aria al suo interno: "connesso nell’ottica dello sviluppo futuro dell’automobile, stampabile in 3D, e sostenibile perché ridurrà l’impatto degli pneumatici sull’ambiente" ha affermato il neo CEO, scelto al posto di Jean-Dominique Senard, passato a Renault, per cui sta trattando la fusione con FCA.

Menegaux ha garantito che lo pneumatico del futuro garantirà le stesse prestazioni delle attuali, nonostante la struttura diversa in quanto il battistrada sarà sostenuto da una serie di lamelle elastiche che assicureranno le funzioni della carcassa e dell'aria compressa presenti nella camera d'aria delle gomme tradizionali.

A livello tecnico, questa nuova gamma sarà realizzata con nuovi materiali, tra cui resine e fibra di vetro, che si traduce anche in una durata superiore rispetto a quelli attuali. Buone notizie anche a livello ambientale, in quanto sarà completamente riciclabile.

Lo sviluppo ha richiesto oltre dieci anni di ricerche, nel corso del quale sono stati registrati quindici brevetti. L'obiettivo finale è nobile: rendere gli pneumatici impossibili da perforare. L'inizio della commercializzazione è previsto in Nord America ed Asia.

Quanto è interessante?
7