di

Dopo aver consumato dell'alcool in quantità superiori al consentito, si è messo alla guida della sua Tesla Model 3 tentando di far ritorno verso casa, la sua corsa è però finita contro una centralina della corrente.

Il conducente in questione non ha riportato ferite gravi nell'incidente, ora però dovrà vedersela con la giustizia, dopo che le autorità lo hanno tratto in arresto. Sul luogo dell'impatto anche i vigili del fuoco, chiamati a spegnere la Model 3 avvolta dalle fiamme, anche se sembra che la batteria non abbia preso fuoco, rimasta ben protetta all'interno della sua "gabbia" di titanio.

Una serata all'insegna del divertimento si è dunque tramutata in un'auto elettrica da almeno 35.000 dollari completamente distrutta, una centralina da riparare a proprie spese e almeno una notte dietro le sbarre.

Quasi superfluo ricordare di non mettersi alla guida dopo aver alzato il gomito eppure, nonostante i fatti di cronaca che riempiono i nostri giornali, la gente continua imperterrita a mettere in pericolo la propria vita e quella degli altri - nelle ultime ore in Georgia la polizia ha fermato 113 auto riscontrando decine di reati differenti, tanto per fare un esempio. Dal 2022 l'Unione Europea promette di cambiare le carte in tavola, con l'installazione obbligatoria di etilometri a bordo, capaci di bloccare l'accensione dell'auto. Vedremo se saranno in grado di diminuire episodi simili.

FONTE: InsideEVs
Quanto è interessante?
2