di

In tempi recenti lo sterzo yoke introdotto da Tesla ha sollevato un polverone, ma nel 1996, al ParisAuto Show, Mercedes aveva presentato un prototipo che addirittura utilizzava due joystick in stile aeronautico per guidare la vettura, oltre ad avere tantissime soluzioni al tempo avveniristiche e che oggi sono diventate quasi normalità.

Se a prima vista poteva sembrare una Classe S dai colori inusuali, in realtà era all’interno che avveniva la magia, dopo aver aperto le portiere a forbice. Una volta seduto al posto di guida, il conducente doveva impugnare uno stick a sinistra, posto sul pannello interno della porta, e uno a destra che spuntava dalla console centrale, mentre di fronte si trovava un cruscotto composto da un sistema multi-schermo che si estendeva per tutta la larghezza della vettura, che per certi aspetti è stato un precursore dell’attuale MBUX Hyperscreen Mercedes.

La F200 Imagination era però tecnologica anche nella meccanica e nella dotazione, con fari bi-xenon all’anteriore e a neon sul posteriore, una prima versione di sospensioni attive e aveva anche il riconoscimento vocale. Mancavano poi gli specchietti che, proprio come molte concept di oggi, venivano rimpiazzati da delle telecamera che trasmettevano quanto vedevano direttamente negli schermi della plancia.

Un auto avanzatissima per i tempi in cui venne presentata che oggi vale circa 10 milioni di dollari e che possiamo vedere in movimento grazie ad un video di The TFJJ (sentite il sound della prima Ferrari 812 Competizione londinese immortalata da TFJJ), mentre l’auto viene scaricata dal bilico che l’ha portata sul prato del London Concours 2022.

Quanto è interessante?
2
MercedesMercedesMercedesMercedesMercedesMercedesMercedesMercedesMercedesMercedes