La Mercedes-Benz EQS avrà 700 km di autonomia, la conferma da CATL

La Mercedes-Benz EQS avrà 700 km di autonomia, la conferma da CATL
di

La berlina elettrica Mercedes Benz EQS ha fatto parlare di se nei mesi scorsi, la casa tedesca ha difatti dichiarato ben 700 chilometri di autonomia (calcolati con il ciclo WLTP), un dato che la rende una concorrente scomoda per la Tesla Model S Long Range Plus.

Ora anche CATL, l'azienda cinese che produrrà la batteria della EQS, ha confermato i chilometri di autonomia. CATL ha inoltre annunciato lo sviluppo di una batteria che non presenterà grosse differenze prestazionali nemmeno dopo 2 milioni di km all'attivo o 16 anni dalla data di produzione. Il costo è del 10% più alto rispetto ad una batteria classica, ciò la renderebbe perfetta per le vetture di alta fascia.

Leggendo il comunicato congiunto Mercedes-CATL non è chiaro se questa novità tecnologica sarà adottata già con la EQS, ad ora sappiamo soltanto che sarà utilizzata la tecnologia Cell-To-Pack (CTP). Con la CTP si uniscono le fasi produttive riuscendo ad ottenere maggiori valori di densità energetica e quindi riducendo il peso della cella batteria.

CATL produrrà le celle per la Mercedes-Benz EQS nel nuovo impianto a Turingia, in Germania. L'enorme stabilimento è a emissioni zero, basando la produzione soltanto sull'energia generata da fonti rinnovabili. Una strategia in linea con il piano "Ambition2039" di Daimler che prevede, entro il 2039, zero emissioni di carbonio provenienti dalla produzione dei suoi veicoli.

Mercedes-Benz vede nella EQS anche potenzialità sportive, dopo l'arrivo della versione "liscia" difatti arricchirà la gamma con una variante AMG.

Quanto è interessante?
1