Mercato dell'auto italiano al -2,42% nel mese di Febbraio

Mercato dell'auto italiano al -2,42% nel mese di Febbraio
di

Il 2019 del settore auto italiano è iniziato sotto il segno di diverse incertezze: a Gennaio il calo delle vendite ha fatto registrare -7,6%, a Febbraio c'è stata un po' di ripresa ma senza segno positivo, -2,42% rispetto al 2018.

Secondo Gian Primo Quagliano, presidente del Centro Studi Promotor, una ripresa solo apparente, poiché i cittadini italiani avrebbero deciso di acquistare un veicolo per anticipare l'Ecotassa, attiva dall'1 marzo. Per il motivo contrario, ovvero l'Ecobonus, sempre attivo dal 1 marzo, hanno rallentato le elettriche e le ibride a basse emissioni, in attesa degli incentivi governativi.

Dati alla mano, a Febbraio sono state immatricolate 177.825 auto, insieme a Gennaio arriviamo a un totale di 343.010 unità, -4,87% rispetto al 2018. Il calo maggiore è toccato al Gruppo FCA, che a Febbraio ha perso l'8% rispetto all'anno precedente, scendendo dal 26,36% di quota totale al 24,85%.

Ecobonus ed ecotassa sono sotto accusa poiché considerati inefficaci: il primo influirà solo su 40.000 vetture al massimo secondo il Centro Studi Promotor, un granello di sabbia in un'industria che vende quasi 2 milioni di auto all'anno, la seconda invece non porterà alcun risultato visibile, poiché sarebbe stato più efficace sostituire i vecchi modelli Euro 3, secondo Vannia Gava, sottosegretario all'Ambiente. Il Governo sta infatti lavorando a eventuali modifiche, come ha confermato Dario Galli, viceministro allo Sviluppo economico. Non resta che aspettare.

FONTE: Ansa
Quanto è interessante?
2