Mercato auto giù in picchiata: ad aprile -20% rispetto al 2021, Stellantis a -31%

Mercato auto giù in picchiata: ad aprile -20% rispetto al 2021, Stellantis a -31%
di

Il settore automotive è ancora in calo in tutta Europa: nel mese di aprile 2022, secondo gli ultimi dati Acea, in UE, Paesi Efta e Regno Unito sono state immatricolate "solo" 830.447 vetture, il 20,2% in meno rispetto allo stesso mese del 2021, -38,3% rispetto al 2019.

L'intero 2022 è un anno in perdita, nei primi quattro mesi infatti si sono contate 3.583.587 nuove immatricolazioni, il che equivale al -13% rispetto allo stesso periodo del 2021. Molto male Stellantis, il nuovo gruppo che ha assorbito i marchi FCA e quelli PSA (Fiat, Peugeot, Opel, Citroen, Alfa Romeo, Maserati ecc): in Europa, Paesi Efta e Regno Unito ha immatricolato 155.861 auto, il che equivale a un sonoro -31% rispetto ad aprile 2021.

Il market share del gruppo si è stabilito al 18,8%, contro il precedente 21,7%. Guardando ai primi quattro mesi dell'anno, le immatricolazioni Stellantis si sono fermate a 679.660, -24,1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il market share in questo periodo è sceso al 19% rispetto al 21,7%.

Le motivazioni sono davanti agli occhi di tutti, come ci conferma il Centro Studi Promotor: in tutti i Paesi analizzati pesa tantissimo la crisi dei chip, il ritorno dell'inflazione selvaggia, l'impatto psicologico e materiale della guerra in Ucraina, i rincari dei prodotti energetici (in particolare di benzina e gasolio), l'effetto boomerang delle sanzioni europee inflitte alla Russia. Nel frattempo l'Italia spera nei nuovi incentivi auto e moto 2022, iniziati ufficialmente il 16 maggio.

FONTE: ANSA
Quanto è interessante?
1