Il Governo Meloni taglia le accise sui carburanti fino al 31 dicembre 2022

Il Governo Meloni taglia le accise sui carburanti fino al 31 dicembre 2022
di

Pensavamo che il COVID-19 avesse già cambiato abbastanza il mondo, nel 2022 invece una guerra nel cuore dell'Ucraina ha scosso ulteriormente le cose - portando alle stelle i prezzi di gas, elettricità e carburanti. Per questo motivo nel marzo 2022 sono arrivati tagli sulle accise, che ora andranno avanti fino al 31 dicembre 2022.

Con molta probabilità, dunque, chiuderemo l'anno con le accise sui carburanti tagliate, un provvedimento utile a mantenere i prezzi alla pompa al di sotto dei 2 euro al litro, almeno per benzina e gasolio. Con il metano purtroppo a volte siamo andati anche oltre i 3 euro nonostante i tagli (benzina e diesel tornano a salire, il metano sopra i 3 euro).

Si tratta della prima proroga firmata Meloni, presente all'interno del decreto aiuti definito Aiutiquater, ancora in corso di perfezionamento. Secondo il decreto saranno riproposti i crediti di imposta a favore delle imprese e saranno tagliate le accise sui carburanti fino a fine anno, come anticipato sopra. Si legge nella proposta: "Il Governo ha deciso di confermare l'obiettivo di deficit per il 2022 del DEF e di utilizzare il risultante spazio di bilancio, quantificabile in poco più di nove miliardi, in larga parte a copertura di nuove misure di mitigazione del costo dell'energia".

Ricordiamo che con il taglio delle accise benzina e gasolio costano all'incirca 30 centesimi in meno al litro.

FONTE: ANSA
Quanto è interessante?
1